Giovinco, quanta energia Osvaldo rischia il Mondiale

Giovinco

6 BUFFON Reattivo su Malbranque, attento quando serve.
6 CACERES Lacazette, il più pericoloso dei francesi, parte sempre dalla sua zona: non lo patisce più di tanto, di sicuro però può concedersi poche licenze offensive.
6,5 BONUCCI Con Pirlo guardato a vista, tocca a lui fare più gioco del solito: comincia sbagliando un lancio dietro l’altro, poi aggiusta il goniometro fino a quando azzecca anche la conclusione che vale quasi il passaggio del turno.
6 CHIELLINI Non deve esagerare con la fisicità, visti i pesi piuma che schiera in attacco il Lione. Sveglio nel finale.
5,5 ISLA Conte è costretto a insistere su di lui per non spremere troppo Lichtsteiner, ma le risposte non sono mai convincenti. A tutt’oggi, è legittimo dire che due anni fa l’affare l’ha fatto la società di Pozzo (33’st LICHTSTEINER sv).
6 MARCHISIO Nella sua zona gravita Ferri, non il miglior cliente possibile della serata. Il vero Principino però è un’altra roba.
5,5 PIRLO Seguito a uomo da Malbranque, trova il primo (e quasi unico) lampo della sua partita appena prima della mezzora mettendo Tevez di fronte a Lopes.
6 POGBA Ha perso brio rispetto a qualche settimana fa e comunque adesso le sue incursioni sono meno frequenti e ficcanti di prima: avrebbe bisogno di rifiatare.
5,5 ASAMOAH Dovrebbe e potrebbe fare di più, specie in fase di spinta. Invece non riesce mai a dettare una linea di passaggio decente
5 OSVALDO In Europa aveva dato fino a ieri il meglio di sé: avanti (piano) così e il sogno Mondiale evaporerà del tutto. Un mezzo tiro in porta e basta. Troppo poco (18’st GIOVINCO 7 entra e sguscia via, senza timidezze: se i suoi compagni sono sulle gambe, lui potrebbe regalare energia nuova per il finale di stagione).
5,5 TEVEZ Il digiuno europeo continua e dura ormai da cinque anni: sarà anche vero che l’astinenza non gli pesa, però la Juve avrebbe bisogno del vero Apache anche fuori dai confini nazionali: l’occasione arriva su invenzione di Pirlo, ma Lopes è sveglio. Lascia per un fastidio muscolare (10’st VUCINIC 5,5: tiene palla quando deve e coinvolge i centrocampisti, ma si mangia un gol fatto a pochi minuti dal termine).
6 All. CONTE Sarà anche vero che le preoccupazioni stanno “a zero”, ma la Juve non ha azzannato nemmeno un Lione in versione Under 21.
Arbitro COLLUM 6,5 Pochi spigoli nella partita, che lui dirige comunque bene.

IL GIORNALE