Gioca Morata Allegri cinico «Conta vincere»

morata

«Lo spettacolo? Può attendere. Perché è bello vincere. «Il calcio deve essere giocato bene, ma quello che conta è portare a casa le partite – ha detto ieri Allegri – si vince con il gioco, la tecnica e l’intensità. Lo spettacolo fine a se stesso non mi piace per niente». Stasera, a Bergamo contro l’Atalanta, si vedrà.

Badando al sodo e fingendo di non pensare all’Atletico Madrid da affrontare mercoledì in trasferta per poi ospitare la Roma domenica prossima. «Schiererò la migliore formazione possibile. Magari cambierò qualcosa, ma non parlerei di turnover perché sarebbe riduttivo nei confronti di chi gioca meno». Dentro comunque Pogba e Tevez, a riposo contro il Cesena, e probabile spazio per Morata al posto di Llorente: «I suoi gol arriveranno, finora ha fatto comunque bene». Per l’ex madridista, frenato da un infortunio al ginocchio appena arrivato a Torino, sarebbe la prima da titolare. «Dobbiamo cercare di portare a casa tre punti fondamentali. Da giovedì inizieremo a pensare alla partita contro la Roma, certo non decisiva perché saremo solo alla sesta giornata».

Il duello è comunque già delineato e per lo scontro diretto Allegri potrebbe avere a disposizione anche Pirlo, il quale ìha fatto test molto buoni. Spero di riaverlo in squadra la prossima settimana”. Oggi toccherà quindi ancora a Marchisio farne le veci. In mezzo al campo, anche Vidal: 100 presenze oggi in campionato e 30 gol. Scusate se è poco.

Il Tempo