Gianmarco Tognazzi “Un nemico del popolo” applauditissimo

nemicodelpopolo-2085-Cgabrielegelsi vado, brizzi e ramazzotti

Testo difficile, ma attualissimo nel suo rendere pubblica la corruzione di vincitori e vinti.
“Nemico del popolo”, in scena in questi giorni al Teatro Sala Umberto è di una attualità sconcertante.
Ibsen aveva già capito come va la società e come chi la abita si lasci facilmente sedurre dal potere e dal benessere economico e sociale.
Oggi più che mai portare trasporre una pièce del genere lascia l’amaro in bocca, ma porta la speranza di combattere un sistema attraverso la conoscenza dei fatti.
Il protagonista, infatti, è un vero e proprio “nemico del popolo”, perché vorrebbe denunciare l’inquinamento delle terme pubbliche della sua cittadina, dove è direttore sanitario.
Il Sindaco, fratello del dottore, si oppone alla battaglia feroce che porterebbe al fallimento economico della piccola comunità.
Tutto verte su questa diatriba che porterà all’isolamento del protagonista, l’unico capace di rendere giustizia alla corruzione, ma impossibilitato a portarla fino in fondo.
L’istruzione ,però, sarà la soluzione migliore per cambiare la testa degli abitanti e rendere i cittadini più civili, evitando così al dottore di abbandonare la città con la coda tra le gambe…
Spettacolo interessante, con uno strepitoso Gianmarco Tognazzi, assolutamente nelle corde di un personaggio, eroe incompreso, che vorrebbe cambiare le sorti della società.
La pièce che più esalta la maturità artistica di Tognazzi e lo rende a tutti gli effetti un attore capace di qualsiasi prodezza recitativa.
Lo accompagna adeguatamente Bruno Armando, nel ruolo del “parente serpente”. Non da meno gli altri interpreti: Lombardo Fornara, Alessandro Cremona, Stella Egitto, Antonio Milo, Simonetta Graziano, Renato Marchetti, Franz Santo Cantalupo.
Fiore all’occhiello la regia di Armando Pugliese e la buona traduzione di Edoardo Erba.
Debutto in grande stile con un nutrito parterre che ha accolto benevolmente la commedia tra cui: Luisa Ranieri, Michela Andreozzi e il suo compagno Massimiliano Vado, Fausto Brizzi, Francesco Arca, Angelo Longoni e la moglie Eleonore Ivone, Blas Roca-Rey, Emanuele Salce.

Paola Aspri