Gervinho e Keita ”salutano” la Roma a gennaio

COSTA_D_AVORIO

Addio Gervinho e Keita a gennaio. La Costa d’Avorio della freccia giallorossa e il Mali del «professore» hanno blindato il secondo posto nei rispettivi gironi di qualificazione alla Coppa d’Africa dell’Ebola che fa paura.

A Gervinho e soci è bastato pareggiare con il Camerun. Gli avversari non hanno opposto molta resistenza, hanno chiuso la partita in 10 per un fallo proprio sul romanista (in campo per tutta la gara), e lo 0-0 ha messo d’accordo tutti. Tranne la Roma, che la sua gufata l’aveva fatta. Non è servita neppure a impedire la qualificazione del Mali, con Keita protagonista: ha segnato il rigore del vantaggio contro l’Algeria e ha chiuso in campo la partita vinta 2-0.

Garcia proverà a trattenere i due africani il più possibile nella capitale, ma le nazionali vorranno averli con un po’ d’anticipo rispetto allo start della competizione africana e sicuramente dall’11 gennaio (giorno del derby) in poi il tecnico francese dovrà fare a meno dei suo due pupilli.

Manolas e Torosidis sono rientrati oggi a Trigoria, verso l’ora di pranzo, dopo gli impegni con la Grecia. Defaticante pomeridiano per entrambi, tornati non al massimo delle energie ma comunque in salute. E visto che uno era partito affaticato e l’altro aveva preso un pestone doloroso in allenamento, c’è da tirare un bel sospiro di sollievo. Sabato saranno in campo per mancanza di sostituti, Manolas affiancherà il recuperato Astori al centro della difesa, perchéCastan è lungodegente (questa mattina riscaldamento con la squadra, poi lavoro in solitudine) e Yanga-Mbiwa starà per un po’ dal fisioterapista per curare la lesione muscolare. Torosidis sarà titolare a destra finché l’infiammazione al ginocchio di Maicon non passerà. Cole e Holebas sono in ballottaggio per la corsia sinistra.

Nainggolan è il più riposato, il Belgio l’ha tenuto in panchina nei due match disputati durante la sosta, e Garcia ringrazia. Pjanic e De Rossi gli faranno compagnia in mediana a Bergamo. Borriello ha smaltito l’infortunio di settembre e conta almeno di tornare in panchina, il posto libero c’è dato che Totti è squalificato. Ljajic, Destro e Iturbe dovrebbero comporre il tridente iniziale, Florenzi al rientro dal guaio alla panchina aspetterà il suo turno in panchina.Gervinho e Keita si riaffacceranno a Trigoria solo domani e potranno fare solo la rifinitura di venerdì con il gruppo, perciò è difficile immaginarli in campo con l’Atalanta. Potrebbero dover passare direttamente dall’Africa alla Russia, da 30 gradi a zero.

IL TEMPO