Germania, Loew non si fida dell’Italia: “Dovremo essere cinici”

Loew

A volte essere i campioni del mondo non basta. E nemmeno aver strapazzato il tuo avversario non più tardi di tre mesi fa. Joachim Loew, tecnico deella Germania, dell’Italia non si fida proprio: “Abbiamo analizzato in settimana la loro formazione e visto le loro partite. Non è solo una bella squadra in difesa ma ha anche tante soluzioni in attacco. Sanno come difendersi e siamo preparati a questo, siamo coscienti di quello che affronteremo domani e sarà importante trovare il giusto equilibrio fra difesa e attacco”.

Lui contro l’Italia ha già perso: era la semifinale del 2012, anche quella volta arrivò da favorito salvo arrendersi a un Balotelli fenomenale. Oggi da quella lezione ha imparato e avverte: “Dovremo creare anche delle occasioni, senza commettere troppi errori: dovremo essere cinici. Sarà importante che la squadra difenda unita quando ci attaccheranno con 5-6 elementi. Magari non avremo tante chance come contro l’Irlanda del Nord”. Anche per questo quel 4-1 in amichevole a fine marzo non illude il tecnico tedesco: “Perchè è una nazionale in grado di rispondere dopo una sconfitta del genere. Conosciamo bene gli italiani, l’unità degli intenti cresce man mano che si avanza nel torneo, e hanno tanti giocatori che si conoscono, come quelli del blocco Juve. Loro non danno molto peso alle amichevoli”. Loew prova a fingere che l’assenza di De Rossi non lo rassicuri nemmeno un po’: “Sono molto flessibili nell’undici iniziale e bisogna aspettarsi sempre che ci sia una sorpresa. Sarà una questione di dettagli. Abbiamo le nostre idee su quello che succede in attacco e in difesa ma siamo fiduciosi perchè consapevoli dei nostri punti di forza e lo stesso vale per l’Italia. Chi vince domani può vincere gli Europei? Tutte le squadre che vanno in semifinale hanno quell’obiettivo ma la strada è ancora lunga anche se sì, chi vincerà la sfida di domani potrebbe diventare la favorita per il titolo”.

La Repubblica