Germania, arrestato 15enne: pianificava attacco, era in contatto con il killer di Monaco

Ludwigsburg

La polizia tedesca ha arrestato un ragazzo di 15 anni di Ludwigsburg, cittadina del Baden-Wuerttemberg, nel sud della Germania, con l’accusa di pianificare un attacco. Gli agenti hanno sequestrato coltelli, pugnali e cartucce che sono state trovate nella casa dove viveva con i genitori. A far scattare l’allarme sono state fotografie e disegni che il giovane aveva postato sui social media, dichiarando che stava preparando un attacco.

Il 15enne tedesco era stato in contatto online con il killer di Monaco. Il giovane, precisa la polizia, aveva avuto contatti su una chat con Ali Sonboly, il 18enne tedesco di origine iraniana che la scorsa settimana a Monaco ha ucciso nove persone, in maggioranza ragazzi, prima di suicidarsi.

La polizia ritiene comunque che non vi siano prove di un coinvolgimento del ragazzo arrestato nell’attacco di Monaco e neanche del fatto che fosse al corrente dei piani di Sonboly. Ad indirizzare la polizia verso il ragazzo di Ludiwgsburg è stata una persona che monitorava un forum online per appassionati di videogame violenti, passione condivisa anche dal 18enne tedesco-iraniano.

Secondo quanto riferito da un portavoce della procura, il ragazzo ha ammesso di aver pensato alla possibilità di fare una strage a causa di problemi personali ed a scuola dove era vittima di bullismo. Ma il 15enne ha affermato di aver poi deciso di non ricorrere alla violenza. La procura ha deciso per un ricovero in una struttura psichiatrica per adolescenti.

ADNKRONOS