Genovese, sì all’arresto

genovese

La Camera ha concesso l’autorizzazione all’arresto del deputato del Pd Francantonio Genovese. I voti a favore sono stati 371, 39 i contrari.

Il parlamentare del Pd Francantonio Genovese si è costituito nel carcere di Gazzi a Messina. Il deputato, rientrato in Sicilia da Roma, prima di consegnarsi all’autorità giudiziaria è passato da casa a salutare i suoi familiari.

Un silenzio glaciale ha accolto nell’Aula della Camera il sì all’arresto. Quando sono comparsi sul tabellone i risultati della votazione a scrutinio palese, nessuno ha commentato o proferito parola, né applaudito. Un silenzio composto anche dai banchi del Movimento 5 stelle.

Sono sei i deputati del Pd che hanno votato No alla richiesta di arresto. Sono Maria Amato, Giuseppe Fioroni, Tommaso Ginoble, Gero Grassi, Maria Gaetana Greco e Maria Tindara Gullo, vicina di banco di Genovese. Si è astenuta Paola Bragantini. Sono invece 13 i deputati Pd in missione e 33 quelli che non hanno partecipato al voto.

La misura cautelare è stata richiesta per il deputato dai magistrati per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio, al peculato e alla truffa nell’ambito di un’inchiesta sui finanziamenti alla formazione professionale. La Giunta per le Autorizzazioni di Montecitorio aveva deciso di concedere l’autorizzazione.

E’ arrivato nella sua abitazione a Messina il deputato del Pd Francantonio Genovese. Un passaggio a casa per salutare i familiari e prepararsi una valigia prima di costituirsi nel carcere di Gazzi. Il deputato è arrivato in Sicilia dopo essere atterrato a Reggio Calabria con un volo proveniente da Roma.

Berlusconi, noi garantisti sempre e comunque – “I nostri deputati hanno votato contro l’arresto” di Francantonio Genovese, “noi siamo garantisti sempre e comunque”. Lo afferma l’ex Cav. ai cronisti, a margine del programma ‘Telecamere’.

Renzi, Pd applica sempre legge, anche ai suoi – “Il Partito democratico crede che la legge sia uguale per tutti. E la applica, sempre. Anche quando si tratta dei propri deputati. A viso aperto”. Lo scrive su Twitter il premier e segretario del Pd Matteo RenzI.

ANSA