Genoa-Sampdoria 2-3: Eder e Soriano stendono il Grifone

FINALE COPPA ITALIA 2014 FIORENTINA NAPOLI

Il Genoa rimane a secco di vittorie in un derby. La doppietta di Soriano e gol di Eder regalano il terzo risultato utile consecutivo a Montella. Non basta la doppia rete di Pavoletti.

GENOVA – Prosegue il momento no per il Genoa. Dopo le 4 sconfitte consecutive che hanno anticipato la sosta natalizia, arriva quella che fa più male. I ragazzi di Gasperini, nel match valido per l’anticipo della 18ª giornata di Serie A, impattano per 3-2 contro la Sampdoria nel 111° derby della Lanterna, deciso dalla doppietta di Soriano e gol di Eder. Non basta la doppia rete di Pavoletti nel secondo tempo. Il risultato lascia il Genoa in una situazione precaria di classifica, oltre ad allungare l’attesa del Grifone per la vittoria in un derby. Negli ultimi 4, infatti, i rossoblù hanno raccolto solamente due sconfitte ed altrettanti pareggi. L’ultima vittoria risale al 15 settembre 2013: Sampdoria-Genoa 0-3. Prosegue il buon momento, invece, per i blucerchiati di Montella, al 3° risultato utile consecutivo (2 vittorie ed un pareggio). Balzo in avanti della Sampdoria che sale a quota 23 punti in classifica, mentre il Genoa continua a navigare in brutte acque a quota 16.

SUPER SAMP, CASSANO ISPIRATO – Escluse le coreografie dei tifosi per le due squadre, la partita non inizia nel migliore dei modi. Dopo soli 32 secondi, Valeri interrompe il gioco per i tanti fumogeni lanciati in campo dai tifosi. La gara riprende dopo tre minuti circa ed è il Genoa ad avere la prima occasione per passare in vantaggio. Al 9′ Pavoletti, servito bene da calcio d’angolo, svetta in area sfiorando il palo lontano. La Sampdoria continua ad attendere gli avversari nella propria metà campo uscendo in contropiede nel momento giusto. Dopo l’occasione di Zukanovic su calcio di punizione, al 18′ Cassano serve splendidamente di prima nel corridoio Soriano che, davanti a Perin, non sbaglia e sblocca il risultato siglando il quinto gol in questo campionato. La scelta di Montella di schierare dal 1′ l’attaccante barese si rivela fondamentale. I blucerchiati prendono fiducia mentre gli uomini di Gasperini soffrono nonostante provino a tornare in partita. Al 39′, però, si illumina di nuovo Cassano. Lancio per Carbonero che tocca dietro per Barreto contrastato da Rincon, la palla rimane lì, ed Eder, più veloce di tutti piazza il destro nell’angolino basso. Niente da fare per Perin che rimane immobile. Scintille in campo nel finale di primo tempo, De Maio continua a giocare dopo uno scontro tra Moisander e Rincon, si riprende da una punizione per il Genoa che, però, non sfrutta.

CONTESTAZIONE – Al termine del primo tempo i tifosi del Genoa hanno srotolato un grande striscione in Gradinata Nord per contestare il presidente Enrico Preziosi, assente oggi, e il tecnico Gian Piero Gasperini. “100.000 euro d’aumento per coprire il vostro fallimento, Preziosi-Gasperini è finito il vostro tempo”. La scritta apparsa sulla balaustra.

SORIANO SHOW MA…– Inizia il secondo tempo e la Sampdoria trova subito la terza rete della gara. Dopo 4 minuti, cavalcata di Regini sulla sinistra, palla per Cassano che smarca nuovamente Soriano davanti a Perin. Il trequartista calcia forte di sinistro sotto la traversa spiazzando il portiere avversario. Doppietta e sesto gol in stagione per Soriano. La partita sembra finita ma gli uomini di Montella si abbassano troppo e il Genoa cerca con insistenza la via del gol. Dopo alcune occasioni, infatti, il Grifone trova due reti e accorcia le distanze. Al 69′ Pavoletti, sugli sviluppi di calcio d’angolo, svetta di testa e non lascia scampo a Viviano. La squadra di casa ci crede e continua a spingere. L’attaccante è in stato di grazia. All’81’ riesce a riaprire la partita riducendo ulteriormente le distanze dopo aver superato in uscita Viviano con un pallonetto ed aver ribadito di testa la palla in rete. Finale da cardiopalma per entrambe le squadre. Non si vedevano 5 gol nel derby della Lanterna dallo scorso 4 dicembre 1994. Anche in quell’occasione i blucerchiati si imposero per 3-2.

TUTTOSPORT.COM