Garcia: «Spogliatoio unito. Non pensiamo alla Juve»

GARCIA_ROMA_INTER

“Io non ero preoccupato perché conosco il valore dei miei giocatori. So quanto possono far male agli avversari, soprattutto contro una grande Inter. Dipende solo da noi, non serve niente guardare gli altri risultati”: così Rudi Garcia ai microfoni di Sky nel dopopartita di Roma-Inter. “Stasera abbiamo fatto la partita giusta – ha aggiunto – i ragazzi pensano che non conta guardare gli altri risultati. Abbiamo fatto un gioco formidabile. Siamo convinti che dobbiamo giocarcela ogni partita. Mi è piaciuta la gioia loro e della panchina. Noi dobbiamo sempre divertirci in campo”. “Nainggolan? Lo conoscevo perchè a Lilla eravamo vicini al Belgio e mi chiedevo perchè non venisse convocato – ha proseguito il tecnico -. È stato un grande acquisto ed è anche migliorato da quando sta con noi. Il City? Sabato c’è il Sassuolo, poi penseremo alla partita con il Manchester City che è una grande squadra ma abbiamo tutto il tempo per parlare di questa sfida. Io mi appoggio solo sui fatti solo Chelsea, Real e Bayern hanno fatto meglio di noi, i ragazzi devono sapere che la nostra strada è quasi eccezionale”, ha concluso.

 

CORRIERE DELLO SPORT