GARCIA, SCUDETTO? FINCHÈ C’È VITA C’È SPERANZA

ROMA  ATALANTA

«Scudetto? Come dite voi finchè c’è vita c’è speranza». Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, continua in cuor suo a sperare nello scudetto, nonostante la Juventus sia ancora lontana 8 punti. «È sicuro che quando passa una giornata in più e lo scarto non cambia, è sempre più difficile, ma ho già detto ai giocatori che quando le cose non ci sia aspetta che arrivano e sembra che non può succedere più, forse è quello il momento in cui può succedere. Non dobbiamo mollare. Giochiamo con la Fiorentina, una bella squadra, e sembra difficile e lo è, e sembra facile la gara della Juve, ma può succedere tutto», ha aggiunto l’allenatore francese a SkyTg24.

«Giusta la differenza di 8 punti dalla Juve? Per il momento è così. Il campionato nostro è da record, anche quello della Juventus. Le due squadre hanno fatto cose grandi: rimangono ancora 15 punti da prendere, faremo i conti alla fine. Noi vogliamo il massimo come anche la Juve», prosegue Garcia che sulla ormai probabile conquista di un posto diretto in Champions League, e sul possibile arrivo di un giocatore come Jackson Martinez, aggiunge: «Non abbiamo parlato ancora di questo. Ho detto ai media e al presidente che il mio desiderio, quando abbiamo una rosa così che fa una stagione straordinaria, sarebbe di tenerla e rinforzarla con alcuni acquisti, ma il piano economico viene sempre prima e di questo dobbiamo parlare con il presidente. L’anno prossimo in Champions League, con il secondo posto che speriamo di raggiungere matematicamente, è possibile fare meglio, superare almeno il girone, almeno questo. Non è possibile, almeno per ora, lottare con le grandi squadre europee, ma vogliamo farlo in futuro, e Roma non è stata fatta in un giorno e per questo ci vuole tempo», ha aggiunto il tecnico giallorosso.

Adnkronos