Garcia-Roma, confronto a Trigoria

Roma Nazionale Indonesiana U"£ a Rieti

Rudi Garcia non l’ha presa bene. E’ deluso dalla sua Roma e ai giocatori l’ha detto esplicitamente. Dopo la sconfitta contro il Napoli, ha tenuto a rapporto per mezz’ora la squadra Trigoria invitandola a cambiare atteggiamento sul campo: servono grinta e personalità, secondo la sua analisi, per superare questo momento delicato. Nessun problema atletico invece, a giudizio suo e dei dirigenti. Ora Garcia deve cercare di allestire una formazione competitiva per la trasferta di Champions contro il Bayern Monaco. Ricordando il 7-1 dell’andata, è prevedibile che la Roma si presenti più coperta di fronte a Guardiola. «Dobbiamo superare la sindrome di Stendhal» ha osservato Sabatini, facendo riferimento alla patologia che colpisce chi subisce uno choc davanti a un’opera d’arte. Ma per uscire indenni mercoledì dall’Allianz Arena in questo periodo di down sarà necessario «un exploit», per dirla con le parole dell’allenatore.

In vista del Bayern, i medici stanno facendo il massimo per recuperare Maicon. Che ieri non ha lavorato perché doveva usufruire del giorno di riposo ma nelle prossime ore proverà il miracolo. Se il suo ginocchio smette di scricchiolare, la squadra partirà per la Germania con una spinta in più. Scontato il rientro di De Rossi, rimasto in panchina dall’inizio alla fine al San Paolo: a centrocampo stavolta potrebbe restare fuori Pjanic.

CORRIERE DELLO SPORT