Garcia: “Il gol di Pjanjc deve fare il giro del mondo, la Juve soffirà col Sassuolo”

rudi.garcia.roma.applauso.2013.2014.356x237

Rudi Garcia, allenatore della Roma, parla ai microfoni diSky dopo il successo per 2-0 contro il Milan.

SU BALOTELLI (che poco prima aveva avuto una accesa discussione con gli opinionisti di Sky) –  “È stato molto coraggioso a venire qui a spiegare le sue ragioni. Nel primo tempo non abbiamo fatto bene, abbiamo sbagliato tanto. Poi abbiamo iniziato molto meglio nella ripresa. Il rinnovo di Pjanic con la Roma? Dopo questa vittoria preferisco parlare solo del bel calcio e della partita. Sono felice perché abbiamo vinto contro Fiorentina e Milan, abbiamo preso sei punti contro squadre di qualità e possiamo sognare ancora. Cosa mi aspetto dal Sassuolo? L’ho già detto, la Juve avrà difficoltà perché ha giocato in Europa e dovrà ancora giocare giovedì prossimo”.

SUL CENTROCAMPO – “Totti spesso veniva ad aiutare, ho parlato con Rami e mi ha detto che è difficile per una squadra come la loro non avere punti di riferimento. Non dimentichiamo che ci manca Strootman da troppo tempo, ma abbiamo giocatori complementari”.

SU DODO’ – “È importante per un giocatore che è stato fuori a lungo trovare ritmo e giocare tante partite, sta trovando la condizione migliore. Nainggolan? Penso che possa migliorare ancora, oggi era un po’ stanco perché è un giocatore generoso. Deve riflettere e ragionare in più in campo”.

SUL SUPER GOL DI PJANIC – “L’Olimpico è fantastico quando è così, i tifosi hanno sorriso e hanno esaltato la squadra. Il gol di Pjanic? Un gol così deve fare il giro del mondo, se lo fa Maradona probabilmente fa il giro del mondo. Spero che tutti possano godere di questo gol in tutto il pianeta”.

SULLO SCUDETTO E SASSUOLO-JUVENTUS – Ai microfoni di Mediaset Premium, Garcia aggiunge: “Dobbiamo crederci fino alla fine, intanto vediamo cosa farà la Juve col Sassuolo. Il Milan è una grande squadra, con grandi campioni, ma questa sera abbiamo meritato la vittoria. Oggi la pressione era sul Milan che si giocava un pezzo di Europa League. Credo che comunque centreranno l’obiettivo perché sono una buona squadra. Oggi dopo un inizio così così siamo cresciuti sul piano del gioco e abbiamo anche segnato due reti. Quella di Pjanic poi deve fare il giro del mondo perché tutti devono godere una prodezza del genere”.