Garcia: “Contro il Bate è come un derby, non si gioca si vince”

GARCIA_INV

“Pallotta può caricare di più per vincere? Il presidente sarà con noi, siamo più forti con lui, ma anche con i nostri tifosi. Ora mi aspetto che tutti spingano nella stessa direzione. Perché dobbiamo dimostrare domani la nostra fame. Questa partita è un po’ come un derby, non si gioca, si vince”. Così il tecnico della Roma,Rudi Garcia, carica la sua squadra a poche ore dal match di Champions League contro il Bate Borisov, decisivo per accedere agli ottavi di finale.

“Non ci annoiamo quando gioca la Roma, ma non c’è niente da ad altro, dobbiamo fare la partita giusta, e gli 11 lupi che inizieranno e i 3 che forse entreranno e i 18 che spingeranno dalla panchina con tutto lo staff, faranno in modo di raggiungere uno degli obiettivi della stagione, qualificarsi per gli ottavi di Champions League”, ribadisce Garcia in conferenza stampa.

Garcia non vuole neanche pensare alla possibilità di non qualificarsi agli ottavi di Champions. “In caso di sconfitta se sentirei se di aver fallito? Ma abbiamo già giocato? Io penso solo ad una cosa, a vincere e domani vinceremo. Non posso puntare su un pareggio tra Leverkusen e Barcellona, non sarebbe l’atteggiamento giusto. Dobbiamo combattere domani per dimostrare sul campo la nostra voglia feroce e che la Roma supererà questo girone. Non capitano spesso queste gare in Europa e noi le vogliamo fare spesso in futuro e vogliamo essere nell’urna di Nyon per il prossimo sorteggio”, aggiunge deciso Garcia.

Sulla formazione il tecnico giallorosso non si sbilancia anche se recupera Salah. “La cosa sicura è che Mohammed sta bene, l’altra cosa che sembra logica è che non ha 95′ nelle gambe. Ma è pronto. Se Castan potrebbe giocare? Delle possibilità ci sono. Abbiamo infortunati che ci riducono le soluzioni. Ma le abbiamo comunque. E allora domani ci sarà da mettere in campo e in panchina 18 ragazzi, 11 in campo e 7 in panchina che daranno tutto per la vittoria. Non c’è altro obiettivo che vincere domani. Penso che questa partita si vincerà con la voglia, e la nostra è immensa”.

Il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini ha detto ieri che ‘Se affonda Garcia affondiamo tutti’ e il tecnico della Roma alla vigilia della importante gara con il Bate Borisov ne sottolinea l’importanza. “Questa dichiarazione di Walter dimostra che siamo tutti uniti, sappiamo di dover lottare per i nostri obbiettivi e i nostri risultati.La squadra c’è, la società ha dimostrato ovviamente questa unità, in un momento dove la ruota non gira, anche la fortuna non è a nostro favore, visto ad esempio il rigore di Torino. La qualità di un gruppo deve uscire anche in questi momenti dove la sfortuna si mette sulla nostra strada. Ma c’è solo la vittoria, parla sempre il rettangolo verde”, sottolinea il tecnico francese.

ADNKRONOS