Garcia avvisa il City: «Roma pronta a stupire»

???????????????????????????

«Abbiamo tre punti e possiamo giocare senza pressione. Dopo il sorteggio si è detto che la Roma aveva già perso questa partita, abbiamo molto da guadagnare e loro molto da perdere». Rudi Garcia ha le idee chiare. Dopo l’ottimo avvio in campionato con cinque vittorie e la goleada d’esordio in Champions, il tecnico della Roma carica i giallorossi alla vigilia dell’attesa sfida con il Manchester City. «Noi eravamo nella quarta urna – ricorda Garcia in conferenza stampa – siamo gli outsider del girone e questo ci dà carica per dimostrare che la valutazione della nostra squadra può essere più alta. Dobbiamo essere protagonisti, sappiamo che sarà dura ma faremo di tutto per mettere in difficoltà il City. Sono sicuro che avremo il nostro momento e dovremo sfruttarlo al meglio. E’ solo la seconda partita, se faremo punti sarà un passo interessante per la qualificazione. Nemmeno voglio pensare a un risultato negativo».

LA STRATEGIA – Parlando dei Citizens, Garcia evidenzia quindi la loro capacità di tenere il possesso del pallone per poi “accelerare il gioco quando creano o trovano spazi con i loro giocatori importanti. Domani vedremo che atteggiamento avrà il City, ma dovremo essere pronti a rispondere a tutto. E non solo per quanto riguarda la fase difensiva”. “Dovremo essere molto organizzati per recuperare la palla, e soprattutto usarla bene dopo, perché ci sarà anche un piano offensivo per noi – ricorda il tecnico – e sono sicuro che avremo il nostro momento domani e lo dovremo sfruttare al meglio”. Per pensare al confronto diretto con la Juventus, insomma, ci sarà tempo. Nessuno all’interno dello spogliatoio romanista ha in mente i colori bianconeri. “Le partite di Champions sono molto facili da preparare, perché non ho bisogno di motivare i giocatori. Loro saranno al 100% – conclude Garcia -. Dopo la partita col City avremo quasi una settimana per preparare la gara di campionato. Questo vuol dire che domani possiamo dare tutto in campo. Non facciamo nessun calcolo”.

CORRIERE DELLO SPORT