Gabigol: «Inter speciale, vinceremo insieme»

gabigol

MILANO – Felice e anche un po’ emozionato con addosso la nuova divisa sociale. Nella casa della Pirelli Gabriel Barbosa è stato presentato ufficialmente. L’attaccante brasiliano è stato accolto come un imperatore e, dopo la panchina di ieri a Empoli, con ogni probabilità esordirà domenica contro il Bologna a San Siro.

Gagigol, come si sente in questo momento?
Sono molto contento, è un giorno speciale e mi fa parte essere parte della storia di una grande società come l’Inter. Ringrazio tutti e forza Inter.

C’è qualcosa che la lega a Ronaldo? Le ha dato dei consigli?
Sono molto contento e per me è un giorno speciale. Non mi piacciono i paragoni. Io sono Gabriel Barbosa, sono felice di essere qui, in una società che ha una grande storia e voglio far bene.

Resterà qua la sua famiglia?
E’ un cambiamento importante nella mia vita e i miei amici e la mia famiglia saranno con me

Viene da un’estate molto particolare. Può esserci un rischio di essere stanco a un certo punto?
Sono reduce dalla Coppa America e dall’Olimpiade, ma ho un fisioterapista mi segue. L’Inter mi ha dato tempo per riposare e sono pronto per giocare.

L’Inter ha vinto con grandi brasiliani come Julio Cesar, Maicon e Lucio. Vuole essere il prossimo?
Quella è un’altra era, quei giocatori erano grandi e hanno vinto tanto. Lottavamo fino all’ultimo e questo voglio farlo anche io. Io voglio fare tanti gol, ma io sono solo uno dei tanti della squadra. Non posso certo decidere le partite da solo.

In che posizione le piace giocare? Quali sono le sue caratteristiche?
Dipenderà dall’allenatore. Io posso giocare in tutte le posizioni e non vedo l’ora di esordire con la maglia dell’Inter.

Ronaldo le ha spiegato cosa è l’Inter?
Ho parlato dell’Inter con Coutinho e con Miranda nella Selecao. Ho avuto referenze molto buone e mi fa piacere che Ronaldo mi abbia augurato buona fortuna.

Cosa le ha detto De Boer?
Sì, ho parlato anche per telefono con lui. Spero che la squadra giochi bene anche in futuro e io mi auguro di contribuire ai successi futuri di questa società.

E’ vero che poteva anche in Cina a giocare?
Ho avuto un’offerta importante dalla Cina e mi hanno offerto un ingaggio astronomico, ma sono molto contento di essere qui in una grande squadra.

Cosa promette ai tifosi dell’Inter?
Posso promettere grande impegno e determinazione. E’ importante che i nostri tifosi ci sostengano sempre per puntare a ottenere grandi risultati.

Qual è stata la prima impressione sul campionato italiano?
Ho visto grandi differenze dal campionato brasino. Qui il campionato è più tattico, ma noi abbiamo una grande squadra. Noi siamo allenati e molto concentrati per affrontare le grandi partite che ci saranno.

A che percentuale di forma è? E’ già pronto a giocare contro il Bologna?
Mi sono allenato molto dopo un po’ di riposo e tante partite di fila nei mesi precedenti. Mi sento in buona condizione e pronto per la prossima partita con l’Inter.

Ha parlato con Icardi? Pensa di essere un buon partner per l’argentino?
L’Inter non ha solo Icardi, ma anche altri grandi attaccanti. Icardi è un mio idolo e l’ho sempre seguito: segna sempre ed è fortissimo. Io voglio dare con lui un grande contributo per la squadra.

Qual era l’altra squadra che più l’ha cercata nei giorni precedenti alla firma con l’Inter?
L’Inter è sempre stata la mia prima opzione anche per l’affetto che i tifosi mi hanno manifestato anche sui social. Mi hanno cercato grandi società in Spagna e in Inghilterra, ma io sono arrivato nella squadra più grande in Italia e sono felice di questa scelta.

Dove può arrivare l’Inter quest’anno?
L’importante è vincere. Qui ci sono una grande squadra, un grande allenatore e un grande progetto.

Qualche compagno in particolare l’ha aiutata a inserirsi nel gruppo in questa sua prima settimana?
Tutti mi hanno aiutato e mi sono stati vicini. Mi hanno fatto sentire a casa e sono davvero ansioso di esordire e di giocare con i miei nuovi compagni.

corrieredellosport.it