Frosinone all’assalto contro il Carpi

STELLONE_1

FROSINONE Ci sarà tutto lo stadio questa sera a spingere il Frosinone verso la vittoria contro il Carpi, anche la Curva Sud, come disposto dalle autorità, sarà aperta ai supporters ciociari e con 2500 tagliandi circa a disposizione, la propulsione dei tifosi può risultare determinante.

Lo sa bene Stellone, che presentando la gara, ha detto: «Faccio un appello al pubblico, servirà ancora di più l’apporto dei nostri tifosi. Ci metteremo tutto il massimo dell’impegno per ottenere una vittoria».

L’allenatore canarino ha voluto spegnere sul nascere le polemiche sul turnover, che a detta sua è «semplicemente far rifiatare chi aveva giocato di più». E allora torna la formazione tipo come annunciato da Stellone, con Rosi, Blanchard, Cibsah, Paganini, Soddimo, Dionisi e Daniel Ciofani. Il modulo sarà il 4-4-2 e gli interpreti saranno freschi.

La partita di Udine, come ha dichiarato Stellone stesso, «è stata persa non per il cambio dei giocatori, ma perché abbiamo commesso qualche errore». Quella col Carpi in ogni caso è una gara difficile: «È una squadra che si difende bene, con ottimi elementi anche a centrocampo e in attacco». Il Frosinone per Stellone non dovrà farsi prendere dalla foga, ma giocare in maniera ordinata: «Loro si chiudono bene e sfruttano le ripartenze, noi non dobbiamo concederne. Bisogna far girare la palla con pazienza, conta solo far risultato». L’allenatore poi abbandona per un attimo lo scontro diretto e getta lo sguardo oltre: «Se continuiamo così ci salviam, ed anche bene, non all’ultima giornata. Lo vedo da come i ragazzi si allenano e affrontano le partite. Dobbiamo riprenderci ciò che abbiamo perso a Udine».

Da Carpi arriva, oltre a pochi tifosi, una squadra affamata: «Ci aspetta una gara difficile – ha detto Sannino – arriviamo arrabbiati visto che meritavamo qualche punto in più. Loro sono una squadra fisica e giocano insieme da tempo, ma io non ho paura». Al «Matusa» non ci sarà Mbakogu per gli emiliani, mentre Borriello è in dubbio. Il modulo scelto da Sannino, è il solito 3-5-2.

IL TEMPO