Francia, temporali e alluvioni in Costa Azzurra: almeno 11 le vittime

Cars are seen on a flooded street on October 03, 2015 in Nice, southeastern France.  AFP PHOTO / VALERY HACHE

Almeno 11 persone sono morte per le alluvioni seguite ai violenti temporali abbattutisi nella notte lungo la Costa Azzurra, in Francia. Sette i dispersi. Alcune strade di Cannes e Nizza sono state completamente sommerse dall’acqua. Il presidente Hollande visiterà la zona. Bloccati cinque “treni bianchi” dell’Unitalsi con a bordo circa 2.500 italiani di ritorno da un pellegrinaggio a Lourdes. Saccheggi nelle zone colpite.

Il sindaco di Cannes Davide Lisnard nel descrivere sul suo profilo Twitter il maltempo parla di situazione “quasi dantesca”. Solo nella sua città sono centinaia gli sfollati dalle case invase dall’acqua che il Comune sta provvedendo a sistemare in alloggi di fortuna. Intanto si temono altre vittime dal momento che molte zone sono ancora inaccessibili.

Al momento – mentre il sole è tornato sulla Costa azzurra – 35.000 case restano senza elettricità e la rete ferroviaria risulta ancora bloccata in diversi punti. Una quindicina i treni fermati e costretti a trascorrere la notte sul posto con tutti i passeggeri all’interno. Alla stazione di Nizza sono stati accolti oltre 500 turisti.

Una delle località più colpite risulta Biot, vicino ad Antibes, dove tre persone anziane sono morte annegate in una casa di riposo. A Cannes, una 60enne è stata ritrovata senza vita vicino a un parcheggio. Altri tre morti sono stati trovati nella loro auto a Vallauris-Golfe-Juan. Il Comune di Nizza ha comunicato che in due giorni è caduta una quantità di pioggia pari al 10% della media annuale.

Bloccati 5 treni Unitalsi con 2.500 italiani – Cinque “treni bianchi” dell’Unitalsi, con a bordo circa 2.500 italiani reduci da un pellegrinaggio a Lourdes, sono bloccati lungo la linea ferroviaria Francia-Italia a causa dell’alluvione. I pellegrini – tra i quali numerosi malati, alcuni in lettiga – stanno bene, ha riferito il presidente dell’Unitalsi Salvatore Pagliuca. Uno dei cinque treni è fermo non lontano dal confine di Ventimiglia, nell’area più colpita dal maltempo; altri due treni sono poco distanti da Tolone, gli altri due sono in una zona a nord di Marsiglia.

Allagati la promenade e lo stadio di Nizza – Una tromba d’aria con piogge torrenziali si è abbattuta sabato sera fino a dopo la mezzanotte su tutta la regione fino Nizza e Cannes, inondando anche la celebre Promenade des Anglais. Un violento nubifragio si è abbattuto durante la partita di Ligue 1 fra Nizza e Nantes allagando lo stadio: l’incontro è stato sospeso.

Hollande visiterà la regione – Dopo aver espresso il cordoglio della nazione in un comunicato e attraverso Twitter, il presidente francese Francois Hollande ha annunciato che visiterà la regione delle Alpi Marittime. Sul posto anche il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve. Il primo ministro, Manuel Valls, ha parlato in diretta dal Giappone, dove si trova in visita, esprimendo tutta la sua emozione per il disastro.

Autorità: “Poche speranze per i dispersi” – “Stiamo facendo un bilancio dei danni e dei dispersi, sono molto preoccupato”. Lo ha detto Eric Ciotti, presidente del Dipartimento Alpi Marittime, parlando con i giornalisti dopo le alluvioni. “C’è un lavoro di ricerca in corso – ha aggiunto Ciotti – alcune persone sono rimaste intrappolate nei garage sotterranei. Ed è poco probabile che possiamo ritrovarle in vita”.

Prefetto: “In nottata anche saccheggi” – “Purtroppo in nottata abbiamo dovuto lamentare anche dei saccheggi nelle zone colpite dal maltempo”. Lo ha detto il prefetto delle Alpi Marittime, Adolphe Colrat. “E’ difficile garantire la sicurezza – ha commentato il – quando le forze dell’ordine devono dedicarsi alle zone sinistrate”.

TGCOM