Francia, nuove proteste contro la riforma del lavoro: scontri e oltre 30 arresti

Place_de_la_Nation

Si è conclusa con l’arresto di 31 persone la manifestazione contro la legge di riforma del codice del lavoro che a Parigi ha riunito secondo la prefettura di polizia 18-19mila persone: gli incidenti sono scoppiati fin dall’inizio del corteo e al suo arrivo a Place de la Nation.

I primi disordini sono scoppiati quando una parte dei dimostranti – un centinaio circa con il volto coperto – ha deviato dal percorso seguito dal corteo, ha scagliato bottiglie contro gli agenti, ha infranto vetrine e danneggiato automobili. La polizia ha reagito facendo ricorso ai gas lacrimogeni.

Violenze si sono verificate anche in altre località della Francia in occasione dell’ottava giornata di mobilitazione contro la legge sul lavoro. A Bordeaux l’attacco a un commissariato si è concluso con un ferito, mentre a Nantes la polizia ha fatto uso di lacrimogeni e due banche sono state saccheggiate.

ADNKRONOS