Francia, 0-0 con l’Ecuador. I ‘Bleus’ volano agli ottavi

FRANCE

La Francia pareggia 0-0 contro l’Ecuador e vola agli ottavi di finale del Mondiale brasiliano dove affronterà la Nigeria. La selezione di Deschamps non ha ripetuto la grande prestazione della goleada contro la Svizzera ma ha saputo gestire bene le energie (permettendosi anche di fare un ampio turnover) ottenendo un pareggio prezioso che le permette di qualificarsi agli ottavi di finale come prima del Girone E insieme alla Svizzera, seconda, vittoriosa 3-0 sull’Honduras.

TURNOVER – Nella Francia Deschamps opta per un ampio turnover: sono sei i cambi rispetto alla goleada contro la Svizzera. Dentro Sagna, Koscielny, Digne, Pogba, Scheiderlin e Griezmann al posto di Debuchy, Varane, Evra, Valbuena, Giroud e Cabaye (squalificato). Confermatissimo al centro dell’attacco Benzema già autore di tre reti in questo Mondiale. Nell’Ecuador il ct Rueda si affida a Enner Valencia (tre centri come Benzema), supportato da Arroyo sulla trequarti.

PIU’ FRANCIA – Nel primo tempo è la Francia a fare la partita. La selezione di Deschamps, pur non giocando a ritmi altissimi, controlla la partita gestendo il possesso palla. La prima fiammata arriva al 10′ con tiro dal limite di Griezmann che finisce al lato di poco. L’Ecuador sembra in difficoltà nella costruzione della manovra e non riesce a pungere in avanti. I francesi tornano a farsi pericolosi al 38′ con un bel colpo di testa di Pogba deviato da un attento Dominguez. La notizia del doppio vantaggio della Svizzera sembra demoralizzare la selezione di Rueda che non fa nulla per aumentare i ritmi del match, tenuti bassi da un Francia già proiettata agli ottavi di finale.

FINISCE 0-0 – Nella ripresa la prima fiammata è ancora della Francia: su cross dalla destra di Sagna Griezmann anticipa tutti e gira in porta ma il legno salva Dominguez. Passano tre minuti e l’Ecuador, già in difficoltà, rimane in dieci: Antonio Valencia entra duro su Digne e viene espulso dall’arbitro. La reazione d’orgoglio della selezione di Rueda è immediata ma Noboa, servito da Enner Valencia in contropiede, sciupa tutto tirando fuori da buona posizione. E’ probabilmente lo ‘Sliding doors’ del match ecuadoriano. Da lì in poi la Francia torna a controllare il match e sfiora il vantaggio al 72′ con un colpo di testa di Pogba che finisce al lato di poco. L’Ecuador, in inferiorità numerica dall’inizio del secondo tempo, prova in tutti i modi a sfruttare gli spazi che lasciano i ‘Bleus’ con qualche fiammata offensiva ma il risultato non cambia. Al Maracana finisce 0-0. La Francia vola agli ottavi da prima del Girone.

CORRIERE DELLO SPORT