FIORENTINA Valero in regia C’è l’ex Matri E Gomez spera

Borja Valero

Ci sono dubbi: Savic che non sta bene, il modulo tattico (3-5-2 o 4-3-3 o 4-3-2-1?). Ci sono certezze: Matri titolare, Borja Valero al rientro. E ci sono speranze: «Vorrei vincerla con più di un gol di scarto», dice sorridendo Vincenzo Montella. La Fiorentina torna allo Stadium quattro giorni dopo un bruttissimo primo tempo e una ripresa confortante e il tecnico si mostra molto ottimista: «Il secondo tempo di domenica è un grandissimo passo avanti. In questo periodo segniamo poco, ma non è questione di modulo. Faremo degli accorgimenti e cercheremo di fare gol e di vincere, pur ricordando che la sfida durerà 180’ e forse di più. Non dimentichiamo che il ritmo e l’indirizzo della partita solitamente lo detta la Juve: domenica avremmo voluto giocare un primo tempo diverso, ma i nostri avversari non ce l’hanno concesso». Montella lascia volentieri il ruolo di favorita alla Juve: «Se la squadra bianconera ha un simile vantaggio in classifica su di noi ci sarà un motivo e se Conte in due anni ha fatto 40-50 punti più di me sarà anche più bravo. Ma non sempre vince la storia». E infatti pensa al colpaccio: «Gomez-Matri insieme è una possibilità. Spero di poter schierare Savic e sono contento di recuperare Borja Valero, mi auguro che sia sereno anche perché è diventato papà. Conte ritrova Pirlo, ma io se fossi in lui lo lascerei ancora a riposo. Mi piacerebbe ci fosse una bella atmosfera: la rivalità sportiva è il sale del calcio, ma sui cori dobbiamo tutti fare qualcosa».

L’ex Stasera Alessandro Matri torna allo Stadium, ma in questa stagione è già la terza volta: una col Milan e due (in quattro giorni) con la Fiorentina. Finora il bilancio è di due sconfitte, naturalmente Alessandro spera che la storia cambi: «Ci sarà la giusta emozione dentro di me. Mi auguro di segnare, ovviamente. Io sto bene, sono calato un po’ dopo un buon inizio perché non ero più abituato a giocare tanto. Se dovessi scendere in campo con Gomez non ci sarebbero problemi, entrambi aiutiamo la squadra e sappiamo quanto siano importanti gli equilibri. L’attacco della Juve è molto competitivo e tutta la stagione della squadra di Conte è straordinaria. Ma anche il reparto offensivo della Fiorentina senza gli infortuni di Rossi e Gomez sarebbe stato tra i migliori del campionato». Stasera, intanto, Alessandro va a caccia di gol.