Fiorentina, Sousa: «Fallo Luiz Adriano? Noi deboli mediaticamente»

PAULO_SOUSA

FIRENZE – “Le decisioni dell’arbitro non le commento mai: dico solo che ci sono stati tanti episodi, anche nell’area del Milan e anche la settimana scorsa con la Roma. Solo che viene data più rilevanza a un episodio come questo di Luiz Adriano nel finale e meno ad altri”. E’ lo sfogo di Paulo Sousa, tecnico della Fiorentina, dopo lo 0-0 contro il Milan. “Gli episodi ci saranno sempre, nel calcio – dice a Premium Sport – dico solo che l’importanza di certe squadre determina la rilevanza degli episodi. Se intendo che gli episodi a favore della Fiorentina sono sottovalutati? Rispondo dicendo che sono contento che il mio italiano è migliorato. Per quanto riguarda la partita, stiamo cercando di migliorare l’ultimo passaggio, il cross e abbiamo bisogno di portare più giocatori dentro l’area: stasera ci abbiamo provato, dobbiamo continuare su questo percorso perché è il nostro credo”. 

VIOLA PROMOSSI – “Lo spirito è giusto, ho chiesto più cattiveria per fare male agli avversari. La risposta c’è stata per l’intero corso della partita. Nella ripresa ho cercato di dare un segnale con i cambi – dice il tecnico portoghese a Sky Sport –perché meritavamo la vittoria. Il Milan si è difeso quasi per novanta minuti e alla fine ci ha creato delle difficoltà in contropiede. Ripeto: lo spirito è quello corretto. Dobbiamo continuare a mantenerlo”.

L’ERRORE DI ILICIC – “Il rigore sbagliato ha inciso su Ilicic un po’, ma sicuramente si rifarà. L’anno scorso ha fatto una stagione strepitosa, per noi è un giocatore importante. Si fa vedere, ha cambi di velocità. In generale noi abbiamo controllato il gioco, creando determinate opportunità. Solo alla fine ci siamo allungati”. 

SU BERNARDESCHI – “Ha bisogno di spazi, con il sinistro può fare bene. Sull’esterno aiuta di più la squadra. La sua perfomarce in quel ruolo è superiore. Nel futuro migliorarà”.

corrieredellosport.it