Felipe Anderson si gioca la Lazio

felipe-anderson

È l’ultimo treno disponibile, difficilmente arriveranno altre opportunità, Felipe Anderson non può più sbagliare. Contro il Parma partirà dal primo minuto, sostituirà l’infortunato Candreva (lesione muscolare), proverà a ripetere il match di Coppa Italia con il Varese: «Ora mi sento più sereno – ha raccontato il brasiliano a Lazio Style Radio – tutti i giocatori quando si sbloccano riescono poi a dare il meglio. L’importante però è vincere. In tutte le partite ho fatto sempre qualcosa di buono, ma non ero soddisfatto, non sono mai riuscito a completare una giocata».

Critico e umile, la voglia di arrivare non gli manca, Felipe prepara il riscatto anche in campionato: «Per noi sarà una gara particolare, abbiamo bisogno di vincere a tutti i costi. Sappiamo di essere una buona squadra e se rimaniamo concentrati per tutti e novanta i minuti riusciamo a fare bene. Servirà una mentalità diversa, c’è la necessità di iniziare a fare punti anche in trasferta». Il gol contro il Varese lo ha sbloccato, una soluzione tecnica che l’ex Santos prova spesso durante la settimana: «Si, mi alleno per questo, sentivo la giusta fiducia per provare la conclusione, non lo avevo ancora fatto in partita e volevo quindi fare un tentativo».

Al Tardini inizierà la partita nel tridente, agirà a destra, cercherà di non dare punti di riferimento alla difesa del Parma, ma a gara in corso il modulo iniziale potrebbe cambiare: «Io dietro Klose e Djordjevic? Sarebbe bello, ma devo abituarmi ai meccanismi della squadra e non il contrario. Devo sfruttare con chiunque le mie caratteristiche: il passaggio filtrante, la corsa, il dribbling e anche il tiro».

Dovrà correre il brasiliano, Pioli lo ha già scelto: contro gli uomini di Donadoni sarà ancora una volta 4-3-3 (può trasformarsi in 4-3-2-1). In porta ci sarà Marchetti, in difesa spazio a Basta, De Vrij, Radu e Braafheid. A centrocampo tornano Parolo, Biglia e Lulic. In attacco Felipe Anderson e Mauri sicuri del posto, al centro è ballottaggio tra Klose e Djordjevic: al momento non c’è un favorito. Ritorno in panchina per Cataldi. Infermeria: ennesima lesione muscolare della carriera di Ederson, si ferma altri 20 giorni.

IL TEMPO