Europa League, Sarri: “Imporre il nostro gioco”

sarri_napoli

La Juve è alle spalle. Si pensa all’Europa League, a partire dal match di domani contro il Villarreal. “Rispetto all’ultima partita contro la Juventus non è cambiato nulla – attacca Sarri – non abbiamo guadagnato punti però abbiamo fiducia per il futuro perchè ce la siamo giocata alla pari con la Juventus che ha uno straordinario palmares”. Per domani Sarri parla del “50% di possibilità”. Turnover? “Non so, ma chi va in campo deve cercare la qualificazione a tutti i costi. Non ho ancora deciso, però mi interessa poco: mi interessa che chi va in campo sia cattivo nella ricerca del risultato. Non ho grande esperienza internazionale, sicuramente nelle prossime due settimane qualche cambio lo faremo: non voglio che si perda identità, convinzione e cattiveria nel raggiungere i risultati”. La discriminante per Sarri “è la velocità con cui giochiamo. Nelle ultime due partite ci hanno chiuso un po’ gli spazi ed abbiamo perso un po’ da questo punto di vista ma se giochiamo il nostro calcio ce la possiamo giocare dovunque e contro chiunque. Al Villarreal sarà inevitabile concedere qualche occasione perchè hanno ragazzi di altissimo livello a prescindere da Soldado o Bruno Soriano, anche quelli meno noti sono di alto livello come Denis Suarez oppure Dos Santos o Trigueros che mi piace tantissimo. Mi piace anche Mario Gaspar, è fenomenale ed è destinato ad una carriera di altissimo livello. Marcelino li allena molto bene, ma se giochiamo come sappiamo avremo le nostre chance”. In conferenza stampa Pepe Reina, ex sempre rimpianto al Villarreal. “E’ bello tornare dove ho vissuto degli anni carini, mi hanno trattato bene ma domani saranno 90 minuti difficilissimi perchè la squadra spagnola è molto forte in casa e hanno un ruolino positivo”. Alle spalle la deulsione di Torino: “Il morale della squadra dev’essere ottimo, anche per ciò che abbiamo fatto sabato sera. Se avevamo una idea della nostra forza, dopo la partita di sabato ne siamo ancora più sicuri. Dobbiamo reagire e lavorare come abbiamo fatto finora. Il tweet di stanotte sui veri sostenitori? Voglio trasmettere a tutti la consapevolezza che chiunque provi a destibilizzare il Napoli non ci riuscirà, siamo forti mentalmente. L’Europa League un fastidio in ottica campionato? Per noi tutte le competizioni sono importantissime”.

ASKANEWS