Europa League, Lazio batte 3-1 il Dnipro e vola ai 16esimi

LAZIO

Festa Lazio all’Olimpico, i biancocelesti battono 3-1 il Dnipro e si qualificano con una partita di anticipo ai sedicesimi di finale di Europa League. La squadra di Stefano Pioli passa in vantaggio nel primo tempo con Candreva, nella ripresa il pari ucraino di Bruno Gama a cui replicano Parolo e Djorjevic. Nella classifica del girone G la Lazio è prima con 13 punti, a 8 il St.Etienne, 4 punti per il Dnipro con il Rosenborg a 2.

Si rendono subito pericolosi gli ucraini, al 2′ Danilo sugli sviluppi di un angolo lascia partire una conclusione violenta ma fuori misura. Al 5′ la Lazio passa in vantaggio grazie a un inserimento di Candreva su passaggio di Parolo, l’azzurro a tu per tu col portiere Boyko in uscita lo batte con un tocco da posizione defilata.

La reazione ospite è tutta in un tiro da fuori area di Matheus bloccato da Berisha. Al 31′ conclusione di Klose dal limite, palla alta. Si riaffaccia nell’area ospite la formazione capitolina con un cross di Kishna per Matri appostato sul secondo palo, Matos intuisce e anticipa l’attaccante. E’ ancora Matheus a impensierire la retroguardia ospite con un tiro di sinistro dal limite.

La ripresa non regala grandi emozioni ma si riaccende bruscamente al 66′ quando, dopo un batti e ribatti in area,Bruno Gama infila Berisha per l’1-1 del Dnipro. Non c’è il tempo per esultare e la Lazio è nuovamente in vantaggio,Parolo riceve palla al limite e lascia partire un missile il quale, complice una deviazione, batte Boyko. Il Dinpro ci prova ancora in contropiede con Danilo ma Konko fa buona guardia. Al 77′ grande intervento di Gentiletti che disinnesca Shakhov lanciato involontariamente da Candreva. Errore difensivo anche sul fronte opposto con Djordjevic fermato all’ultimo da una parata di piede di Boyko.

Le squadre si allungano e aumentano le occasioni da gol. A 4′ dalla fine Dnipro in avanti con Shakhov, il diagonale è di poco a lato. Cambio di fronte ed è la Lazio ad andare vicino alla terza marcatura, Lulic calcia di destro dal cuore dell’area ma Boyko si oppone col corpo. L’appuntamento col gol è solo rimandato, nel recupero Djordjevic è bravo a controllare un pallone vagante in area e a insaccare.

ADNKRONOS