Euro Toro, che peccato. Doppio Maxi ma è 2-2 con l’Athletic

MAXI_LOPEZ_TORINO_ATHLETIC

Davanti a 25.700 spettatori, il Toro sfiora l’impresa, ma si deve accontentare. Finisce 2-2 il match dell’andata dei sedicesimi di Europa League contro l’Athletic Bilbao. Williams tramortisce subito l’Olimpico, Maxi Lopez lo rifà vivere e poi lo manda in paradiso. Tutto nel primo tempo spettacolare di un Toro meraviglioso e un tantino sfortunato nel subire la prima rete. I granata giocano benissimo, con El Kaddouri sopra la media, davvero da applausi. Ma anche Darmian non è da meno. Nella ripresa, girandola di cambi con il bomber Maxi in panca e il pari-gelo di Gurpegi appena entrato. E’ l’altalena delle emozioni. L’Athletic tira due volte e segna due gol. Prende anche la traversa e avvicina addirittura il successo nel finale con i granata sulle gambe. E’ il calcio. A Bilbao servirà una gara da Toro, con orgoglio e magari un pizzico di fortuna. servirà un successo oppure un pareggio da 3-3 in su.

LE SCELTE – Ventura punta sulla coppia d’accatto formata da Maxi Lopez e Josef Martinez, con Fabio Quagliarella inizialmente in panchina. Anche in ottica Firenze, ovvio. In difesa, la staffetta tra cesare Bovo e Nikola Maksimovic nonostante il primo sia poi squalificato in campionato. Probabilmente, proprio per questo, il tecnico granata sceglie il serbo, per fargli prendere il ritmo partita dopo un po’ di partite da riserva. Glik e compagni in granata, baschi in verde.

TORO AL MAXI – Al 5′ scatta Martinez e ottiene una bella punizione in area per passaggio all’indietro al portiere che non poteva bloccarla. Tira Maxi e va sulla barriera, l’Olimpico si scalda sull’angolo. Poi Molinaro la scaglia in curva. E nel contrattacco Williams, lasciato solo (Maksimovic è sfortunato, Glik e Moretti restano a metà strada), buca la difesa e Padelli: al 9′ il patatrac. Davvero non ci voleva. Una beffa atroce. Ma al 18′ ecco una grande azione granata:  El Kaddouri che si inventa un tacco, Molinaro che crossa e Maxi Lopez che si avventa da rapace e segna. Pareggio, e lo stadio esplode. L’argentino già nel 2006 aveva realizzato una rete al Bilbao con la maglia del Maiorca. Uno storico bis. Al 32′ altro show granata con colpo di testa conclusivo di Martinez alto. L’atmosfera è davvero da brividi. Al 35′ altro tacco grandioso di El Kaddouri che viene steso e non ammonisce il basco. Il belga-marocchino è in serata grandiosa. Al 41′ proprio Omar inventa un’azione incredibile, Darmian la mette in area e Martinez scivola a due passi dalla linea di porta. Al 42′ ancora Maxi Lopez dopo un spettacolare aggancio di Darmian che gli dà la palla e l’argentino è devastante di testa. «Maxi» «Lopez», urla lo stadio di seguito. Monumentali, da applausi. Al 45′ tiro alto di Muniain, ma che brividi, ma che partita.

RIPRESA GELATA – Si scaldano subito Quagliarella e Amauri. E al 7′ della ripresa la grande chance di Molinaro che di destro impegna il portiere Herrerin. Il tre sarebbe un numero perfetto… Ci prova anche El Kaddouri, il numero uno basco è ben piazzato. Entrano Iraola e Gurpegi. Esce Martinez, dentro Quagliarella tra gli applausi. E subito Fabiogol prova un gol dei suoi da oltre sessanta metri. La partita si fa più tattica, con Ventura un po’ arrabbiato con Maxi Lopez che non ha l’intensità del primo tempo. Difatti prepara Amauri. Benassi prende il giallo e salterà il ritorno. Al 27′ esce Maxi-gol in riserva, dentro appunto Amauri. Sola per Williams. E c’è subito il pari dell’Athletic con Gurpegi di testa da palla inattiva. Gelo all’Olimpico. Due tiri e due gol per i baschi. Staffetta anche tra El Kaddouri e Farnerud. Poi c’è la traversa dell’Athletic e pure il tiro di Benat che mette paura. Darmian è tra gli ultimi ad arrendersi. Finisce 2-2, al San Mames servirà un’impresa Toro: una vittoria o un pareggio con tre gol o più per andare agli ottavi di Europa League.

TUTTOSPORT