Esiste ancora l’Anima?

Poesia Scrittura

Siamo una Societa’ alla deriva totale.
Abbiam perso l’Anima.
Rincorriamo ogni giorno kilometri di inutile Materialismo, siamo bravissimi ad apparire, a spacciare, a millantare le nostre esistenze cosparse di oro ed argento inutili ma abbiam smarrito l’Anima.
Si, l’Anima.
Quella meravigliosa Essenza interna ad ogni essere umano dotata di luce, respiro, sentimento, verita’.
Manca la verita’.
Cio’ che appariamo non e’ affatto cio’ che siamo o che dovremmo essere.
Costruiamo le nostre case sulla sabbia.
In quest’epoca addirittura sulle sabbie mobili.
Ed al primo soffio di Maestrale o Tramontana tutto il nostro Mondo vacilla, si perde, disperde in pochi attimi, poiche’ alla base di vero e reale abbiam inserito poco o nulla.
Siamo la nostra casa lussuosa.
La nostra automobile di grido.
La nostra borsa griffata.
E poi?
Poi molto poco.
Abbiam tralasciato la parte piu’ importante della nostra vita: nutrire l’Anima.
L’Anima e’ la Madre di tutte le vittorie quando il cielo si abbassa e la terra frana sotto i nostri piedi.
L’Anima e’ quella pietra preziosa su cui da sempre l’uomo dovrebbe incastonare le proprie salde radici.
Un tempo effimero e vuoto di valori ci ha avvolto.
Materialismo, Consumismo, Classismo.
Uomini e Donne rampanti verso il successo.
Ma quale successo?
Quello che dovrebbe contare sono i sentimenti, il cuore, l’aiuto, l’amalgama reciproca, il fare fronte comune dinnanzi agli Tzunami che quest’ Era infausta ci manda a ripetizione.
Amore.
Carita’.
Ribellione Sana contro un Mondo che e’ in mano al denaro ed alle Banche.
La crisi materiale e morale che viviamo ci ha gettato nel cuore di una Tempesta Sociale Oceanica, dove ognuno ormai “vive contro” solo per riuscire a difendere il proprio inutile, misero orticello.
Se ci preoccupassimo del Bene Comune e delle altrui difficolta’, sarebbe la salvezza di ognuno di noi.
Difficile farlo senza riascoltare l’Anima.
Dandole di nuovo cibo ed acqua di purezza, luce reale e non artificiale.
Ed e’ per questo che ad oggi abbiam il dovere sacrosanto di chiederci: ” Ma esiste ancora la mia Anima?”

Claudio Milano