Empoli, che carattere: Udinese battuta in rimonta

Antonio Di Natale

UDINE – L’Empoli passa al Friuli grazie ad un gol in pieno recupero del suo capitano, Massimo Maccarone. Per la squadra di Giampaolo, nell’anticipo della quarta giornata di Serie A, è il primo successo in campionato dopo un pareggio e due sconfitte.

COPPIA INEDITA – Colantuono si affida per la prima volta alla coppia Di Natale-Zapata. Giampaolo conferma l’11 che ha pareggiato col Napoli, con Saponara alle spalle di Maccarone e Pucciarelli.

SOLO UDINESE – L’Udinese corre e pressa a tutto campo e per l’Empoli è difficile impostare il gioco a due tocchi che la contraddistingue. I padroni di casa passano in vantaggio al 19’: Di Natale si inventa un cross di sinistro dal fondo, Zapata sovrasta Barba e Tonelli e buca Skorupski. Per il colombiano, in prestito biennale dal Napoli, è il primo gol con la maglia bianconera. L’Empoli prova una timida reazione e reclama un rigore per un presunto fallo di Karnezis su Maccarone. Per Fabbri è simulazione e Big Mac si becca un giallo inevitabile. I bianconeri sfiorano il raddoppio al 4’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Skorupski è superlativo sul colpo di testa di Kone.

PIU’ EMPOLI – Nella ripresa Giampaolo toglie subito Dioussé, incapace di far girare la squadra come nelle prime uscite. Al suo posto entra Ronaldo. Fuori dioussè per Ronaldo. Saponara va vicinissimo al pari: tunnel a Danilo e destro a giro su cui Karnezis si supera (50’). L’Empoli è più intraprendente: Ronaldo ci prova da trenta metri su calcio di punizione, ma non è preciso. Giampaolo toglie Zielinksi per inserire Paredes al 62’. Colantuono richiama Di Natale per mandare in campo Aguirre. Ma c’è solo l’Empoli in campo: Maccarone segna al 69’, ma Fabbri annulla per un fuorigioco (molto dubbio). A tenere in gioco l’attaccante azzurro sembrerebbe esserci Piris.

ROSSO KONE – Poi la svolta: Kone si becca il secondo giallo e lascia l’Udinese in 10 uomini al 71’. Due minuti dopo gli ospiti trovano il pari con Paredes: piatto destro dal circa 15 metri e palla nell’angolino, con Karnezis battuto. Colantuono chiama in panchina anche Zapata: dentro Marquinho (74’). L’Empoli risponde con Livaja per Pucciarelli (82’). I toscani hanno ancora un sussulto al 91’, ma Karnezis è superlativo sulla conclusione ravvicinata di Saponara. Il portiere greco, però, non può nulla un minuto dopo, quando il trequartista col numero 5 sulle spalle imbecca Maccarone, che con un destro a incrociare insacca sul secondo palo. E’ la prima vittoria dell’Empoli in campionato, un successo cercato con caparbietà per tutta la ripresa, ancor prima di ritrovarsi in superiorità numerica.

www.corrieredellosport.it