È la vittoria di Icardi e Wanda Nara. Avevano ragione loro: è un fenomeno

ICARDI

Quattro gol in quattro partite. E allora avevano ragione loro quando quest’estate pretendevano di più. Forse a questo punto se ne stanno accorgendo anche i tifosi, che inizialmente hanno criticato i modi del centravanti argentino e della moglie agente, ma che adesso esultano perché tenuti a galla dal proprio centravanti. Doveva essere la serata di Gonzalo Higuain e invece è stata quella di Mauro Icardi, che si carica l’Inter sulle spalle con una prestazione da 8 in pagella. 

NELL’OLIMPO – Il numero 9 si consacra definitivamente e si conferma bestia nera della Juventus. Quando vede Buffon segna sempre, ma questa sera ha fatto molto altro ancora. Icardi è stato uomo squadra, ha lottato contro Bonucci e Chiellini e soprattutto ha servito l’assist decisivo a Ivan Perisic. Un esterno delicatissimo che disegna una traiettoria precisa verso il gigante croato. Icardi è sempre più uomo-Inter, a confermarlo sono i numeri: è entrato in tutte le azioni gol dell’Inter da inizio campionato ad ora. É insostituibile. 

ADESSO LA NAZIONALE – E magari nel tempo lo diventerà anche per Edgardo Bauza. Probabilmente questa partita avvicinerà ulteriormente il centravanti all’albiceleste, che da tempo rincorre il sogno di poter difendere i colori dell’Argentina. Spesso, però, il nerazzurro è stato ignorato proprio perché indietro nelle gerarchie rispetto ai bianconeri Dybala e Higuain. Ma questa sera Icardi ha dimostrato di non essere da meno. Ha dimostrato che Wanda Nara aveva ragione.

calciomercato.com