Draxler-Goetze, scatta la fase due

draxler

Avanti con la caccia al numero 10: la Juventus prova a stringere. E, di fatto, passa alla fase B. La fase A è consistita nel blitz teutonico del ds Fabio Paratici, utile per definire gli scenari ben dettagliati dei tre obiettivi in lista: Goetze, Draxler e De Bruyne.

SCENARI – Tirando le somme, il primo è risultato “ingabbiato” in una ragnatela di bisticci e diplomazie con il tecnico Guardiola. Piace eccome, Goetze, così come piace il fatto che abbia già segnato un primo… gol-Juve proprio contro l’Inter. Ma finché non si muoverà in prima persona per rompere il suo legame con il Bayern, sarà difficile venire a capo della situazione. I contatti tra Marotta e la controparte, comunque, continuano. Ben diverso il discorso su Draxler, ora in pole position: gli incontri di Paratici in questo senso sono stati più che positivi. Il giocatore ha aperto all’ipotesi di un trasferimento alla Juve e pure lo Schalke ha abbattuto le barricate. Tra le altre cose, Paratici ha appurato che non esiste più nessuna clausola da 45 milioni (scaduta a giugno). La richiesta dei tedeschi è di 25 milioni, dunque si può chiudere a 20 nel migliore dei casi. Quasi irricevibili, invece, le richieste avanzate dal Wolfsburg per De Bruyne: si balla sui 50 milioni.

IN SALITA – Ecco perché, insomma, le quotazioni di Draxler salgono esponenzialmente nel borsino bianconero. La fase B di cui sopra consisterà nel provare a chiudere l’operazione. Possibilmente entro la fine di luglio.

TUTTOSPORT