Donadoni, diamo tempo alla proprietà

donadoni

“La nuova proprietà ha detto che farà delle cose, quindi non capisco perché non si riesca a stare zitti tre-quattro giorni”. Così il tecnico del Parma Roberto Donadoni. “Se le cose non andranno come hanno detto – continua – si potrà parlare, ma ora no. Da parte mia c’è voglia di non rinunciare e non si tratta di soldi”. Poi, sul ko con il Chievo: “Siamo stati penalizzati da una scelta arbitrale affrettata (l’espulsione di Galloppa, ndr). Peccato, i ragazzi hanno dato il cuore per recuperare”.

ANSA