Diawara alla stretta finale

Diawara

La telenovela si avvicina ai titoli di coda. Diawara, il giovane più conteso del mercato italiano, sta per scoprire la sua destinazione: rifiutata dal giocatore la proposta dell’Aston Villa, stando agli ultimi rumors inglesi, ora è lotta a due fra Roma e Napoli.

Una sfida con continui sorpassi, con Sabatini che si è mosso per primo sfruttando gli ottimi rapporti con l’ex compagno di scrivania a Trigoria, l’ad bolognese Fenucci, poi De Laurentiis sembrava aver piazzato l’offerta giusta salvo defilarsi e ricomparire a intermittenza. Il prezzo è fatto: 14 milioni più 1 di bonus, da spalmare fra prestito oneroso e riscatto obbligatorio al verificarsi di condizioni «facili». Dalla sua, la Roma ha la carta in più di Sadiq, il giovane bomber che il Bologna vorrebbe comprare a prescindere dall’affare Diawara. Ma il Napoli non molla.

I fondi per il nuovo innesto a centrocampo arriveranno dalla cessione di Paredes, destinata a concretizzarsi negli ultimi giorni di agosto dopo le prime gare ufficiali. Ora è il Leicester di Ranieri a tentare l’argentino: proposta da una ventina di milioni recapitata al club giallorosso e contatti avviati con l’agente del regista. Il Milan, che non ha mai presentato un’offerta ufficiale, si è buttato su Betancur, lo Zenit c’è sempre e la Juve resta alla finestra. A Empoli, dove Paredes si è consacrato, intanto torna Skorupski in prestito, mentre Gyomber saluta dopo il test di Latina e va al Pescara.

Restano da piazzare Ricci (Atalanta), Torosidis (Malaga), Vainqueur e Seck, nel frattempo Sabatini vuole anche un terzino destro: nel mirino c’è sempre il francese Pavard. Non è escluso un «ritocco» finale in attacco. Piace parecchio Ziyech del Twente, è sfida a Borussia Dortmund, Anderlecht e Fenerbahce.

IL TEMPO