De Vrij si opera: Lazio nei guai

DE_VRIJ_LAZIO

Stagione a rischio per De Vrij. Il difensore della Lazio la settimana prossima verrà operato al ginocchio sinistro per risolvere la patologia infiammatoria all’articolazione. La terapia conservativa coi fattori di crescita non ha dato i risultati sperati, ieri lo staff medico biancoceleste ha comunicato la scelta, presa in accordo col giocatore: «Operazione necessaria, solo dopo i tempi di recupero saranno chiari» ha detto il dottor Salvatori. L’intervento al ginocchio verrà effettuato all’estero, probabilmente a Barcellona nella clinica del professor Cugat, ma non sono da scartare altre ipotesi.

Difficile ipotizzare i tempi di recupero, perché non è stata resa nota alcuna diagnosi ufficiale: si può procedere sul piano delle ipotesi per cercare di fotografare meglio la situazione. Cosa può essere successo? Nel 2010 il giocatore era già stato operato per un problema al menisco esterno del ginocchio sinistro. È possibile che si sia generato un flap meniscale (un piccolo lembo rialzato) che dà sofferenza a tutta l’articolazione. Questa sarebbe la migliore delle ipotesi, una patologia risolvibile nel giro di tre mesi. Qualora invece la spina irritativa avesse danneggiato la cartilagine del ginocchio la situazione sarebbe molto più grave. A quel punto la tempistica del recupero completo potrebbe essere quantizzata anche in sei-otto mesi, stagione praticamente finita. Fin quando il chirurgo non interverrà, non si potrà conoscere la situazione.

In questa stagione De Vrij è sceso in campo per l’ultima volta il 6 settembre, in occasione della sfida tra Olanda e Turchia valevole per la qualificazione ai prossimi Europei di Francia. Il difensore era rimasto in campo solo un tempo, nell’intervallo di quella partita fu costretto ad alzare bandiera bianca per il problema al ginocchio che – già successivamente alla sfida contro l’Islanda – aveva dato cenni di cedimento. Tra la due partite, i medici olandesi avevano aspirato il liquido sinoviale del ginocchio sinistro del giocatore pur di mandarlo in campo contro i turchi. Ed è qui che la Lazio potrebbe intervenire qualora volesse esigere un risarcimento. Il club sta valutando. «Al momento non ho avuto alcun input – afferma l’avvocato Gianmichele Gentile – il presidente Lotito attende un’analisi più completa prima di fare una valutazione. Il rischio fa parte del gioco, e da questo punto di vista ci sono già accordi tra club e federazioni che fanno capo alla Fifa per quanto riguarda gli infortuni che avvengono in campo internazionale.De Vrij non si è infortunato in campo, il giocatore aveva evidenziato un problema fisico al termine della partita contro l’Islanda, e nonostante ciò è stato mandato in campo nella gara successiva. Nel caso in cui il presidente Lotito decidesse di agire, bisognerebbe valutare l’eventuale negligenza dei medici olandesi».

Qualora i tempi di recupero fossero superiori ai tre mesi, la Lazio tornerebbe sul mercato: Felipe, Caldirola e Ranocchia sono i nomi più papabili, sotto osservazione anche il difensore olandese del Southampton Virgil Van Dijk.

IL TEMPO