De Rossi ko al polpaccio Rischia di saltare l’Uruguay

ROMA  ATALANTA

A parte l’occhiata al termometro, prima di giocare martedì a Natal bisognerà anche passare dall’infermeria, perché lo scontro con la Costarica ha lasciato ammaccature. Soprattutto a Daniele De Rossi che è in dubbio, a causa di un guaio al polpaccio sinistro: «Non è una botta – racconta il centrocampista giallorosso – vedremo». Dunque si tratta di risentimento muscolare, e di soluto il polpaccio è uno dei punti più infidi.

Sabato il responsabile dello staff medico della Nazionale, il professor Enrico Castellacci, farà il punto, ma si teme per diagnosi e prognosi.

De Rossi è uscito lievemente zoppicante dagli spogliatoi, non vistosamente preoccupato, ma neppure sereno: «Vediamo, ancora non so». Prima di lui era sfilato Claudio Marchisio, pure lui uscito toccandosi il ginocchio: «Nulla di grave – minimizza la mezz’ala della Juve – solo colpa di un contrasto, ma il ginocchio è ok». In ogni caso andrà valutato, come pure le condizioni di Barzagli che nell’ultimo mese alla Juve mai ha giocato tre partite filate: colpa della tendinopatia. Solo che qui ci sarà in ballo il passaggio agli ottavi di finale, o l’eliminazione.

LA STAMPA