De Laurentiis: “Se Benitez resta, sarò l’uomo più felice del mondo”

Db Arco di Trento (Tn) 20/07/2012 - amichevole / Napoli-Bayern Monaco / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Aurelio De Laurentiis
Il business plan tanto caro a Benitez dipenderà anche dalla qualificazione alla prossima Champions, ma Aurelio De Laurentiis ne delinea i contorni aKiss Kiss Napoli. Parla di stadio, di vivaio e di mercato spiegando di aver proposto a Rafa “di rimanere per un anno o per cinque anni, costruendo un Napoli formato Liverpool”. Il tecnico si è riservato di parlarne con la famiglia, ma intanto valuta anche altre proposte. De Laurentiis ha inoltre annunciato il rinnovo triennale di Maggio e “tre acquisti mirati, ma senza svenarci perché quest’anno chiuderemo in rosso a causa dei mancati introiti Champions”.
STADIO — Il San Paolo tiene banco: “Ho convocato gli stessi architetti dello Juventus Stadium per consegnare il progetto di ristrutturazione al Comune. Il piano di fattibilità sarà redatto entro il 31 maggio, poi si passerà al progetto attuativo e ci sarà un periodo in cui il Comune darà il via libera. Loro hanno tempi biblici. Se loro fossero celeri, potremmo cominciare per marzo dell’anno prossimo, ma anche prima. Per ciò che riguarda il vivaio, ho già trovato una situazione con otto ettari di terreno dove costruire dai quattro ai sei campi tra sintetico ed erba per le mie squadre giovanili”.
MERCATO — Poi si passa al discorso mercato: “Se andremo in Champions avremo la possibilità di ossigenarci, ma non c’è bisogno di sostituire Higuain, Gabbiadini, Callejon, Mertens o Insigne. Devo fare tre acquisti mirati. Non mi sembra che ci dobbiamo fasciare la testa”.
BENITEZ — Infine, il discorso rinnovo con Benitez: “Gli ho detto che può restare o un anno o altri cinque. Se la famiglia volesse trasferirsi a Roma, dove ci sono tante scuole inglesi, sarebbe perfetto. Lui ha detto che mi farà sapere. Se Benitez resta sarò l’uomo più felice del mondo, altrimenti arriverà un allenatore altrettanto bravo. I tifosi del Napoli devono solo sperare che io non vada via”.
GAZZETTA DELLO SPORT