De Laurentiis: «La Serie A deve tornare a 16 squadre»

FINALE COPPA ITALIA 2014 FIORENTINA NAPOLI

ROMA Da oggi chiamatelo Dottor Aurelio De Laurentiis. Ieri, infatti, il presidente del Napoli ha ricevuto una laurea honoris causa in Lettere presso l’American University of Rome, per il suo contributo all’impresa italiana ed internazionale nel campo del cinema e dello sport. Non ha perso tempo De Laurentiis e con ancora la toga sulle spalle e il tocco universitario in testa è salito in cattedra rimarcando le sue idee con cui vuole cambiare il calcio. «Serve una Serie A a 16 squadre, con una sola retrocessione e una sola promozione». Immancabile la stoccata alle istituzioni: «La Legge Melandri (Ripartizione dei fondi tra le varie categorie, ndr) è la più grossa boiata fatta. Renzi deve capire che con quella non si è competitivi in Europa. Lega, Figc, Coni e Ministero degli interni si devono sedere intorno a un tavolo e fare quello che non è stato fatto negli ultimi dieci anni. Il problema della sicurezza ce lo stiamo trascinando dietro incomprensibilmente da troppo tempo. Quali regie lo impediscono?». Infine De Laurentiis torna sugli incidenti avvenuti durante la finale di Coppa Italia: «C’è l’amarezza per una prevenzione che non è stata attuata come si sarebbe dovuto e come abbiamo fatto quando giocammo contro la Juventus».

IL MESSAGGERO