Dalle adozioni alle vittime di violenza, l’alfabeto della manovra

camera-dei-deputati

Roma – Fisco, pensioni, famiglia, giochi e cultura. Sono questi i pilastri della manovra che ha incassato il via libera della Camera e dalla prossima settimana, dopo la pausa referendaria, passerà al Senato.

Dalle adozioni alle vittime di violenza, ecco l'”alfabeto” della Manovra licenziata da Montecitorio:

– Adozioni internazionali

Il fondo per le adozioni internazionali è incrementato di 5 milioni di euro per il 2017.

Bagarini

Multe da 5mila a 180mila euro per contrastare il bagarinaggio. In caso di utilizzo delle reti di comunicazione elettronica, prevista la rimozione dei contenuti o l’oscuramento del sito web. Si chiarisce che non è sanzionata la vendita effettuata da persona fisica in modo occasionale, purché senza finalità commerciali.

Bonus mamma domani

Arriva il ‘premio alla nascita’ o all’adozione di un minore. E’ pari a 800 euro e viene corrisposto in unica soluzione dall’Inps

Bonus nido, niente tetto Isee

Stop al tetto Isee (Indicatore della situazione economica equivalente, qui è spiegato cos’è) di 25mila euro per accedere al bonus nido da mille euro l’anno. Il buono sarà esteso anche alle forme di supporto a casa per i bambini al di sotto di 3 anni malati cronici, e ne potranno usufruire i genitori che presentano la ricevuta della retta di frequenza. Il Fondo di sostegno alla natalità è in favore delle famiglie con figli nati o adottati dal 1 gennaio 2017.

– Bonus 18enne per musica

I 18enni potranno utilizzare il bonus cultura da 500 euro anche per acquistare musica su Internet.

Call Center

Finanziamento di 30 milioni, a carico del Fondo sociale occupazione e formazione, per le misure di sostegno al reddito per i lavoratori dei call center. Estese a tutti i call center le norme in materia di delocalizzazione indipendentemente dagli occupati.

Canone Rai

Il canone di abbonamento alla tv scenderà nel 2017 da 100 a 90 euro

– Casse private

Il cumulo dei contributi previdenziali sarà gratuito anche per quelli versati alle Casse private.

 – Congedo papà

Il congedo obbligatorio per i papà sarà di due giorni nel 2017 e di quattro giorni nel 2018.  Si prevede inoltre che per il 2018 il padre lavoratore dipendente potrà astenersi per un giorno in piu’ previo accordo tra genitori e a valere sui giorni spettanti alla madre.

  – Emendamento Commissari Sanità

I presidenti di Regione potranno essere nominati anche commissari per la sanità. Salta quindi l’incompatibilità del doppio ruolo introdotta con la legge di stabilità 2015. L’emendamento è stato fortemente contestato dalle opposizioni, che fin dall’inizio lo hanno ritenuto ‘tagliato’ sulla figura del governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Esodati

Si estende la platea dell’ottava salvaguardia spostando dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 la data utile per l’ingresso nella mobilità, com’era stabilito già lo scorso anno. La platea passa da 27.700 a 30.700 salvaguardati.

Giustizia

Ok all’assunzione di mille nuovi cancellieri nei tribunali per far fronte alla carenza di personale negli uffici giudiziari.

Lotteria scontrini

Chi acquista con bancomat o carte di credito avrà il 20% in piu’ di possibilità di vincere i premi messi in palio nella lotteria nazionale degli scontrini. Per chi non usa i contanti la lotteri partira’ dal 1 marzo del 2017 anziche’ dal 2018.

– No imposta bollo start-up innovative

Niente più imposta di bollo e diritti di segreteria per la costituzione di start up innovative.

Opzione Donna

L’opzione donna, ossia la possibilità per le lavoratrici donne di accedere al trattamento pensionistico anticipato in presenza di determinati requisiti, è estesa anche a chi, avendo 57 anni di età, ha maturato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015. Sono oltre quattromila le lavoratrici che potranno usufruire dell’estensione.

– Piano Industria 4.0

Costituzione di centri di competenza ad alta specializzazione, in partenariato pubblico privato, che realizzino progetti di ricerca applicata, di trasferimento tecnologico e di formazione su tecnologie avanzate, nel quadro degli interventi del piano nazionale Industria 4.0.

– Prepensionamento giornalisti

Ok al rifinanziamento del fondo per il prepensionamento dei giornalisti delle aziende ristrutturate o in crisi: stanziati 5,5 milioni per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019, 5 milioni per il 2020 e 1,5 per il 2021. L’Inpgi prende in considerazione le domande di pensionamento secondo l’ordine cronologico di presentazione dei piani.

– Pensioni

Arriva l’Ape, l’anticipo pensionistico.  I requisiti sono età anagrafica minima di 63 anni; maturazione del diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi; anzianità contributiva di 20 anni; pensione pari almeno a 1,4 volte il trattamento minimo. Sulla quattordicesima delle pensioni, si amplia la platea ai redditi fino al limite di 2 volte il trattamento minimo Inps (da 1,5 volte).

– Reversibilità orfani

Viene in sostanza elevata di mille euro, da 2840 a 3840 lordi annui, la soglia del reddito, derivante da una quota della reversibilità, sopra la quale un figlio beneficiario non risulta più a carico del genitore superstite.

Sanità

Il finanziamento del Sistema sanitario nazionale viene portato a 113 miliardi di euro per il 2017 e a 114 miliardi di euro per il 2018.

– Scuole materne paritarie

Aumenta da 25 a 50 milioni il contributo aggiuntivo dello Stato al funzionamento delle scuole materne paritarie.

Sgravi assunzioni e premi produttività

Prevista la decontribuzione per le assunzioni stabili degli studenti che abbiano svolto stage (alternanza scuola-lavoro). Il tetto era di 3.250 euro l’anno per massimo 36 mesi ma con decreto ministeriale la soglia è stata alzata a 8.060 euro, ma solo per le assunzioni al Sud di giovani e disoccupati. Salgono invece i tetti per la detassazione al 10% dei premi di produttività (fino a 4.000 euro su redditi di massimo 80.000 euro).

– Sismabonus ed ecobonus

Il sismabonus viene confermato a partire dal 50% ma potrà arrivare fino all’85%; viene stabilizzato per 5 anni fino al 2021 e vale sia per i condomini sia per le abitazioni singole. Le percentuali di sconto aumentano al 70 e 80% per le case e al 75 e 85% dei condomini. L’ecobonus viene confermato al 65% e il bonus mobili al 50%.

Stampa italiana all’estero
Trecentomila euro per le agenzie specializzate per i servizi stampa dedicati agli italiani residenti all’estero e un milione di integrazione per i contributi diretti alla stampa italiana all’estero.

Stop aumento Iva

Sono sterilizzate le clausole di salvaguardia della legge di stabilità 2015 che prevedevano gli aumenti Iva dal 2017. L’operazione costa 15 miliardi ma gli incrementi slittano al 2018.

– Stop norma ‘Airbnb

Bocciate le le proposte che prevedevano una stretta sugli affitti tra privati con la cedolare secca automatica al 21% Contro la misura si era espresso il presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Studenti universitari

Estesa la no-tax area per i corsi di laurea magistrali e per gli studenti fino al primo anno fuori corso

– Tetto Ape social

Il tetto di reddito per beneficiare dell’indennità, per i lavoratori autonomi, sarà di 4.800 euro annui e non di 8.000 euro annui come previsto per i lavoratori dipendenti o parasubordinati.

 – Tracciati pagamenti per lavori condominio

I pagamenti per le prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi resi ai condomini dovranno essere tracciati.

– Vittime violenza

Le risorse per il sostegno delle donne vittime di violenza e dei loro figli aumenta di 5 milioni di euro l’anno nel triennio 2017-2019. Alle lavoratrici autonome vittime di violenza di genere è riconosciuto il diritto all’astensione dal lavoro fino a tre mesi con un’indennità giornaliera dell’80 per cento del salario minimo.

AGI