Curva riaperta, la Juve fa festa

ALLEGRI_CHAMPIONS

E festa sia. La Corte sportiva d’appello della Figc ha sospeso fino al 22 maggio la sanzione di due giornate di chiusura del «Settore Sud» dello Juventus Stadium – comminata dal giudice per la bomba carta durante il derby – disponendo nuovi accertamenti istruttori da parte della Procura federale per verificare la responsabilità dei fatti contestati. La squadra di Allegri potrà così festeggiare contro il Cagliari la conquista del quarto scudetto consecutivo con tutti i propri tifosi. La Corte ha esaminato il ricorso del club bianconero, presentato poche ore dopo la decisione del giudice sportivo con richiesta di procedimento d’urgenza, contro la chiusura della curva e l’ammenda di 50mila euro, decidendo quindi di sospendere tutto per due settimane in attesa di ulteriori chiarimenti. Secondo la Juve, gli autori materiali del lancio della bomba carta restano ignoti e il provvedimento del giudice sportivo colpisce una folla indiscriminata poiché non si è stati in grado di individuare i reali responsabili, e neppure la reale dinamica dei fatti. Si festeggia, ma non troppo.

La semifinale di ritorno di Champions League contro il Real Madrid è l’unico pensiero fisso del popolo juventino e dell’intera squadra, ed è forse proprio questo il vero punto di forza di un club che ha sempre saputo guardare alla battaglia successiva, mai a quella già vinta. Il Cagliari si gioca le residue speranze di una salvezza che somiglierebbe tanto a un miracolo, ma contro le seconde linee bianconere tentare non costa nulla: unici titolari in campo Barzagli e Marchisio, gli altri tutti a riposo aspettando la supersfida di mercoledì prossimo in Spagna.

IL TEMPO