Conte risponde a Garcia: ” dichiarazioni da provinciale”

Conte

Alla vigilia della sfida di campionato a Reggio Emilia contro il Sassuolo il tecnico bianconero Antonio Conte risponde in maniera piccata nei confronti di Rudi Garcia che dopo la partita col Milan dichiarò: Io credo ancora nello Scudetto. Certo che ci credo. Tutto è ancora possibile e aperto. E’ chiaro che noi dobbiamo però vincerle tutte, incominciando da venerdì: se vinciamo poi possiamo aspettare lunedì per vedere cosa fa la Juve col Sassuolo, sperando che il Sassuolo faccia quello che deve fare perché gioca per la salvezza. Nelle ultime giornate abbiamo visto giocare contro la Juve squadre che lottavano per la salvezza e che poi sul campo non hanno fatto niente, ma il Sassuolo è una buona squadra, è in un momento positivo, per cui… “

La Risposta di Conte non si è fatta attendere:” Sono rimasto sorpreso dalle dichiarazioni di Garcia, perché le ho trovate molto provinciali sotto tutti i punti di vista. E andando indietro, se sommate agli “Aiutini”, le posso catalogare come delle chiacchiere da Bar così come avevo catalogato gli “aiutini”. Sinceramente non penso che il campionato italiano dovesse aspettare Garcia per portare nuovi stimoli alle squadre che affrontano la Juve. Garcia deve sapere che da tre anni la Juve è in testa al Campionato, ne ha vinti due, ha vinto la due Supercoppe, è stata protagonista assoluta, quest’anno è ancora in testa e chi gioca contro la Juventus gioca sempre partite della vita. La trovo anche un mancanza di rispetto nei confronti degli allenatori che devono scegliere le formazioni, nei confronti dei calciatori che giocano, nei confronti delle società che investono per centrare gli obiettivi per gli obiettivi e infine verso i tifosi perché non penso che i tifosi di altre squadre possano arrivare allo JStadium pensando che la propria squadra non si impegni”.