Conte, gratificato da azzurro

CONTE_ITALIA

“Non pensavo di riuscire a fare tanto lavoro con la nazionale, sono gratificato: e le gratificazioni spesso sono più importanti dei risultati”. Così Antonio Conte torna a parlare del futuro post Europeo da ct: “Sono molto contento, lo rifarei: ma per parlare del futuro ci sarà tempo. Ho firmato un contratto di due anni, ho avuto l’onore di giocare un Europeo da giocatore e ora avrò l’onore di farlo da ct: di qui a giugno dovremo fare delle valutazioni con la Federazione”.

“La paura e’ naturale: ma sono convinto che bisogna combattere contro questi atti inspiegabili. Andremo avanti senza farci intimidire da niente e da nessuno, altrimenti la daremmo vinta al male”. Lo ha detto il ct azzurro Antonio Conte, commentando gli attentati di Parigi, alla vigilia dell’amichevole con la Romania. “Purtroppo è accaduto e può accadere: se vogliono colpire, il pericolo è reale. Per questo io dico: che il tempo non faccia dimenticare, teniamo alta la palla”.

ANSA