«Con Prandelli grande Lazio»

LAZIO PARMA

Tutto finito? Ancora no, anzi sì. Così è se vi pare, direbbe Pirandello. Prandelli torna a Firenze ad aspettare la telefonata che gli regalerà con ogni probabilità la panchina della Lazio ma anche ieri non è stata scritta la parola decisiva. Il presidente Lotito riflette, spera che Pioli trovi una squadra per poter risparmiare i due milioni lordi da pagare al suo vecchio allenatore nella prossima stagione, ripensa ai tecnici incontrati nelle scorse settimane. Da Sampaoli a Ventura, col primo ormai fuori gioco e il secondo verso la panchina azzurra ma con il giallo finale di una presunta lotta intestina alla Figc. E allora bisogna attendere ancora qualche ora, forse già oggi potrebbe esserci la fumata bianca senza escludere clamorosi ribaltoni di cui però al momento non c’è sentore. Inzaghi, unica certezza, può scegliere tra Salernitana e Carpi sempre che il Chievo non lo chiami per sostituire il partente Maran (nel risiko delle panchine finirà all’Atalanta).

Intanto la società ha già iniziato a muoversi sul mercato. È scattata la caccia all’erede di Klose, gli obiettivi non mancano, presto decolleranno le prime trattative. Pavoletti del Genoa è un nome concreto, Lotito e Preziosi ne hanno parlato martedì a Roma, nell’affare potrebbero rientrare diverse contropartite tecniche (Hoedt, Mauricio e Gentiletti). I rossoblù lo valutano 15 milioni di euro, la Lazio chiederà uno sconto di 5 milioni (in ballo anche vecchie questioni legate a Matuzalem, Bizzarri e Sculli), le sensazioni sono positive. Occhio pure a Lapadula del Pescara, il presidente Sebastiani aspetta solo un’offerta ufficiale, lo ha confermato in settimana: «L’interesse della Lazio è vero, concreto, ma per concludere una trattativa c’è bisogno che l’interesse si trasformi in proposta reale».

Piace da sempre anche Milik dell’Ajax, ma costa troppo (circa 20 milioni di euro) e il pressing della Roma rappresenta l’ostacolo maggiore. Nelle ultime ore a Formello s’è parlato di Balotelli, in uscita dal Milan (tornerà al Liverpool) e pupillo di Prandelli, difficilmente però troverà spazio a Formello. A centrocampo si attende il rinnovo di Biglia (Lotito pronto ad offrire 3 milioni a stagione), in uscita più Onazi rispetto a Cataldi. Mentre per la difesa rischia di sfumare Adriano del Barcellona: il brasiliano ha fatto sapere di voler rimanere un altro anno in Spagna, la Lazio potrebbe puntare in alternativa su Contento del Bordeaux (costa 5 milioni). Al centro resta valida la pista Jardel del Benfica: «Posso confermare che vi è l’interesse di un grande club nei confronti del ragazzo – ha spiegato il procuratore – penso che sia una proposta interessante, che fa piacere anche al mio assistito». Tare lo vuole al fianco dell’olandese De Vrij per la prossima stagione.

IL TEMPO