Con Malta e Bulgaria, Italia a caccia di un posto a Euro2016

BALOTELLI

Dopo il pareggio contro la Croazia del giugno scorso, domani, 3 settembre, gli azzurri del Ct Antonio Conte scendono in campo contro Malta alle 20.45, in una sfida valevole per le qualificazioni ai prossimi Europei.

Conte, Balotelli? Dipende da lui… – ”Mister, che speranze ha Balotelli di tornare in nazionale…?”. C’e’ Italia-Malta per la qualificazione a Euro 2016, l’ex azzurro rientrato in serie A e’ lontano ma per i media stranieri e’ sempre al centro dell’attenzione. Così Antonio Conte ha dovuto di nuovo aprire il capitolo SuperMario. Con una risposta sintetica: ”Balotelli? Non lo so, dipende tutto da lui”.

“Verratti con Pirlo?”. Conte prepara un’Italia inedita: ”Chi lo ha detto che giocano insieme?”, ha replicato il ct azzurro, ma con un sorriso esplicito. ”Verratti sta migliorando, diventa un giocatore completo: recupera palloni, da’ intensita’, sta maturando. E non lo vedo centrale davanti alla difesa, secondo me la sua posizione ideale e’ proprio quello, interno di centrocampo”.

”Poche chiacchiere: sappiamo benissimo che dalla nazionale ci si aspetta sempre la vittoria. Si fanno tanti discorsi, sulla situazione del calcio italiano, poi ogni mancata vittoria e’ un fallimento. E quei discorsi si dimenticano”. E’ realista ed amaro il Ct, ”e i tre punti sono preziosissimi per una qualificazione a Euro 2016 che nessuno ha ancora raggiunto”.

Ghedin, nessuna squadra fa più regali  – ”Oggi non ci sono più squadre che fanno regali, qualche volta lo facciamo noi, però se l’Italia avrà una serata storta cercheremo di approfittarne”. Pietro Ghedin vuole vendere cara la pelle: Malta è il fanalino di coda della classifica ma non per questo scenderà in campo per fare una figuraccia. ”La mia squadra sta bene, abbiamo fatto buoni allenamenti – ribadisce il ct della rappresentativa maltese – Conosciamo le ambizioni e le qualità dell’Italia, è una formazione imprevedibile come tutte quelle allenate da Conte e ha tutto per provare a vincere l’Europeo. Insomma è una signora squadra e la nostra è una piccola grande squadra ma anche a noi le ambizioni non mancano e l’obiettivo cercare di fare bene”. Mancheranno per infortunio Caruana e Ryan Fenech ma il giocatore più rappresentativo, Effiong, è annunciato regolarmente in campo. ”Se lui fa la differenza e siamo uniti allora potremo fare risultato altrimenti sarà dura” la riflessione di Ghedin che medita di alternare il consueto 4-4-2 con il 5-3-2. ”Se mi sento ormai maltese? Mi sento adottato ma sono italiano” risponde il ct. Ma ovviamente questo non gli impedisce di sognare di fare una sgambetto agli azzurri anche se, aggiunge Agius, ”sappiamo che l’Italia deve vincere a tutti i costi per recuperare in classifica sulla Croazia, quindi sarà durissima”.

ANSA