Col Galatasaray sfida che vale una stagione

PIOLI_LAZIO

Il quinto posto in campionato distante undici punti ora è davvero un miraggio per la Lazio, l’Europa League è l’ultima ambizione rimasta per la formazione di Stefano Pioli. Per questo la sfida contro il Galatasaray, valida per il ritorno dei sedicesimi di finale, diventa più che decisiva per la truppa biancoceleste. Dopo l’1-1 maturato nella gata di andata a Istanbul, la squadra biancoceleste si gioca la stagione giovedì alle 19 allo stadio Olimpico. La squadra torna subito in campo per dimenticare la delusione patita domenica con il Frosinone per preparare la delicata gara contro i turchi.

Ieri mattina la ripresa degli allenamenti a Formello e l’amichevole in famiglia contro la Primavera: finisce 11-1 per i grandi e il test regala qualche spunto sui singoli e sulle possibili scelte di Pioli in vista dell’impegno europeo. Matri e Klose firmano una tripletta a testa, l’ex Milan però sembra il favorito per guidare l’attacco anti Galatasaray. Una doppietta per Kishna e per Felipe Anderson che scalpita, con il brasiliano dovrebbe tornare titolare nel tridente con Mauri sull’out opposto: Keita ha un altro turno di squalifica da scontare, Candreva ha deluso al Matusa ma spera in una nuova occasione. Un gol lo firma anche Basta. Il terzino domenica è rimasto a riposo ma tornerà titolare sulla corsia destra.

Mentre Radu continua a non allenarsi e la sua disponibilità è in forte dubbio. In caso di forfait Konko (il migliore nella trasferta di Frosinone) o Lulic sulla fascia sinistra. Milinkovic-Savic invece, decisivo grazie al suo gol nella partita di andata, si riprenderà il posto a centrocampo accanto a Biglia e Parolo.

IL TEMPO