Cinquina Napoli, Fiorentina ko

Tano Pecoraro - LaPresse
30 03 2014 Napoli ( Italia )
Sport Calcio Napoli-Juventus Campionato Serie A 2013/14  
Stadio San Paolo
Nella foto: callejon jose maria esulta dopo la rete del 1-0

Tano Pecoraro - LaPresse
30 03 2014 ( Italia )
Sport Soccer Napoli versus Juventus Campionato Serie A 2013/14
San Paolo Stadium Napoli
in the picture: callejon jose maria celebrates after goal 1-0

Serata dolce-amara per le altre due squadre italiane impegnate in Europa League. Festeggia il Napoli, recrimina la Fiorentina.

Bastano venticinque minuti alla squadra partenopea per archiviare la sfida contro il Bruges; il punteggio è largo, la prestazione è convincente ma il cinque a zero finale maschera alcune sofferenze difensive che il tecnico dovrà curare con accortezza. Callejon sblocca dopo appena cinque minuti: tiro cross dalla destra e palla all’incrocio: uno a zero. Il portiere turco Bolat non fa una gran figura. Jorginho gioca come play maker, e gioca bene: il brasiliano tesse la tela disegnando trame apprezzabili. In fase difensiva Ghoulam soffre gli affondi degli avversari, Hamsik e Mertens non lo supportano a dovere, il portiere Reina sembra più affidabile coi piedi che con le mani. Al 18’ il Napoli raddoppia: Callejon salta l’avversario e mette al centro, Mertens anticipa il movimento e infila Bolat con un tocco mancino di giustezza. Due a zero.

Il terzo gol nasce da uno schema griffato da Sarri: punizione di Jorginho, destro al volo a incrociare di Mertens, e palla nell’angolo più lontano. Partita chiusa dopo venticinque minuti. In avvio di ripresa arriva il quarto gol con Hamsik che infila a porta vuota dopo un assist calibrato di Mertens: il capitano esce tra gli applausi dopo un’ora di gioco, al suo posto entra Allan che poco dopo la mezz’ora confeziona un assist perfetto per Callejon: cinque a zero. Nell’altra partita del girone D i danesi del Midtjylland battono per uno a zero i polacchi del Legia Varsavia. Parte col piede giusto la Fiorentina che trova dopo quattro minuti il gol di Kalinic. Nella ripresa toscani vicini al raddoppio con Blaszczykowski che colpisce il palo dopo aver superato anche il portiere.

La formazione toscana resta in dieci per l’espulsione di Rodriguez, perde Astori per infortunio e crolla; Bjarnason realizza il pareggio, a dieci minuti dal termine arriva il raddoppio di Elneny con un gran tiro dalla distanza. Nell’altra partita del raggruppamento pareggio senza reti tra Lech Poznan e Belenenses.

Il Tempo