Champions League – Carlo Ancelotti, l’italiano che vince è leggenda

ancelotti

Con la vittoria a Lisbona nella finale contro l’Atletico, Ancelotti è diventato il primo tecnico a vincere tre Champions con 2 squadre diverse. Eguagliato il record di Bob Peasley, capace di vincere tre Coppa dei Campioni con il Liverpool. Per il calcio italiano, in affanno ed incapace di lanciare messaggi positivi all’estero, Ancelotti è il miglior ambasciatore possibile che si può avere

Carlo Ancelotti entra nella storia. Il tecnico di Reggiolo non solo consegna al Real Madrid l’agognata decima Coppa dei Campioni tanta bramata dai Blancos ma diventa anche il secondo allenatore di sempre a sollevare per tre volte la Coppa dei Campioni: in passato l’impresa era riuscita soloBob Paisley col Liverpool (1977, 1978 e 1981).

Il 55enne allenatore italiano raggiunge anche la ristretta elite di coloro i quali si sono fregiati del titolo di campione d’Europa con due squadre diverse: Ancelotti l’ha fatto con Milan (2003 e 2007) e Real Madrid (2014), in precedenza era toccato a Ernst Happel con Feyenoord (1970) e Amburgo (1983), Ottmar Hitzfeld con Borussia Dortmund (1997) e Bayern Monaco (2001), José Mourinho con Porto (2004) e Inter (2010) e Jupp Heynckes con Real Madrid (1998) e Bayern Monaco (2013).

CAMPIONE DI STILE – In un momento in cui l’Italia lancia pessimi messaggi a livello calcistico ed arranca a tutti i livelli Carlo Ancelotti, con la sua pacatezza e la sua capacità di vincere mantenendo sempre uno stile autentico e genuino, è la migliore immagine che il nostro calcio può lanciare al mondo. Ancelotti ha mostrato di essere un vero cavallo di razza: un fenomeno della panchina in grado con la sua capacità di gestire nel migliore dei modi gruppi pieni zeppi di campioni e soprattutto di saper armonizzare e sopportare anche le pressioni più insostenibili e raddrizzare le situazioni più complicate.

Carlo Ancelotti è una leggenda della panchina e a differenza di tanti altri grandi colleghi ha dimostrato di essere uno che dovunque è andato ha saputo vincere: la sua parabola da conquistador è iniziata vincendo tutto con il Milan, portando i rossoneri sul tetto del mondo e riuscendo a risorgere anche da un dramma sportivo come la finale di Istanbul persa nel 2005 contro il Liverpool. Dopo quella esperienza Ancelotti non si è fermato: ha vinto due trofei in Inghilterra alla guida del Chelsea, ha trionfato in Francia riportando il PSG a vincere il campionato dopo 19 anni ed ora ha completato il definitivo capolavoro portando la decima Champions League al Real Madrid. Carlo Ancelotti, è un grande italiano. Semplicemente una leggenda.