Caso Maro’: l’India sospende i procedimenti giudiziari

Rientro in Italia dei marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

La Corte Suprema indiana ha sospeso tutti i procedimenti giudiziari riguardanti i maro’ italiani “fino a nuovo ordine”. Una nuova udienza fissata per il prossimo 13 gennaio fara’ il punto della situazione.

La decisione era attesa dopo la sentenza pronunciata ad Amburgo dal Tribunale del Mare lo scorso 24 agosto. Subito dopo il verdetto del Tribunale del Mare di Amburgo, che ha sospeso la giurisdizione indiana, il governo di New Delhi aveva immediatamente diffuso un comunicato per assicurare che si sarebbe adeguato, “da Paese che ha sempre rispettato gli impegni sottoscritti a livello internazionale”.

I due fucilieri del battaglione San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, sono accusati di aver ucciso due pescatori indiani al largo delle coste del Kerala, mentre erano in servizio anti-pirateria a bordo della Enrica Lexie.

Latorre attualmente e’ in Italia, in convalescenza a casa, dopo il malore accusato in India. Ma Girone e’ ancora bloccato in India e il tribunale di Amburgo lunedi’ scorso ha respinto la richiesta italiana di farlo rientrare in patria in attesa del verdetto del tribunale arbitrale internazionale.

AGI