Capodanno porta il gelo, ecco il freddo dalla Russia

pioggia

L’alta pressione che dal 1° dicembre domina incontrastata l’Italia sta per cedere, sotto l’attacco di aria più fredda proveniente dalla Russia e poi dalla formazione di una bassa pressione sul mar Ligure. Secondo ilmeteo.it, la fine del 2015 e l’inizio del 2016 saranno caratterizzati da un deciso calo termico su tutta Italia e pioggia e neve su molte regioni.

Nell’ultimo giorno dell’anno, in particolare, si annuncia l’arrivo di aria gelida dalla Russia con calo termico con temperature notturne di 3/5 gradi sotto lo zero al Nord. Le prime ore del 2016, oltre ad essere fredde, saranno accompagnate da un cielo molto nuvoloso al Nordest, al Centro e su gran parte del Sud. Rare le precipitazioni, se non qualche nevicata debole sull’Appennino centrale sopra gli 800 metri, e neve sui confini alpini orientali, sopra i 700/800 metri.

Maltempo anche per il primo weekend del 2016. E’ attesa neve fino in pianura su Piemonte e bassa Lombardia e fiocchi possibili su Milano. Neve in Liguria sopra i 400/500 metri, mentre la pioggia cadrà in Toscana, Lazio e Sardegna. Per vedere la neve nelle 2 regioni del centro, bisogna salire sopra i 1200/1400 metri su Toscana e Lazio. Nell’isola, invece, sopra i 1600 metri. Domenica 3 genaio, infine, prevista neve al Nordovest, possibile anche in pianura. Temporali in arrivo al Centro, specie su Toscana e Lazio. Temporali in Sicilia.

ADNKRONOS