Cannes 2016: Palma d’oro a I, Daniel Blake di Ken Loach

Cannes-2016

Per fortuna Cannes non e’ solo paillettes e star, ma anche cultura e politica. La Palma d’oro va al regista piu’ vecchio in concorso (80 anni), ovvero Ken Loach e al suo ‘I, Daniel Black’, che ricevendo il premio regala una frase contro l’attuale sistema liberale come questa: ”Un altro mondo e’ possibile e necessario”.

“Occorre, oggi più che mai, che il cinema protesti contro i potenti. Spero che questa tradizione si conservi”, ha detto il regista ricevendo la Palma d’oro. “Il Festival è importante per il futuro del cinema – ha aggiunto -. I personaggi del mio film vivono nella quinta nazione del mondo e sono poveri. Il mondo è in una situazione pericolosa, siamo quasi alla catastrofe e questo accade a causa del sistema neoliberale”.

I, DANIEL BLAKE di Ken LOACH (G.B.) è La storia di un falegname cinquantenne che si ammala e ha bisogno di aiuto dallo Stato. Sul suo cammino incrocia una madre single costretta anche lei a cercare sostegno dallo Stato.

TUTTI I PREMI:

Il premio per il miglior attore del Festival di Cannes e’ andato a Shahab Hosseini per Le Client di Asghar Farhadi

Il premio per la miglior attrice del Festival di Cannes e’ andato a Jaclyn Jose per Ma’ Rosa di Brillante Mendoza

Il premio per la miglior sceneggiatura a Ashgar Farhadi per Le Client

Il premio per il miglior regista del Festival di Cannes e’ andato ex aequo a Olivier Assayas per Personal Shopper e Cristian Mungiu per Bacalaureat

Il Grand Prix della giuria del Festival di Cannes e’ andato a Xavier Dolan per Juste la fin du monde

Il premio Camera d’Or per la migliore opera prima a Divines di Houda Benyamina 

La Palma d’oro del cortometraggio va a TimeCode del regista spagnolo Juanjo Giménez.

ANSA