Campidoglio, Tronca avvia ricognizione punti verdi qualità

Tronca

Il Commissario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha firmato la delibera ricognitiva delle procedure poste in essere nell’ambito del programma “Punti Verde Qualità”. Lo ha reso noto il Campidoglio spiegando che il documento istituisce un’apposita “Conferenza dei Servizi interna” permanente “per la valutazione, anche sulla scorta del parere dell’Anac, dei procedimenti posti in essere, nonché per la definizione degli indirizzi necessari alla predisposizione dei provvedimenti da sottoporre per l’approvazione ai competenti organi istituzionali dell’Amministrazione al fine di regolarizzare – laddove possibile – gli interventi realizzati riconoscendo l’immanenza dell’interesse pubblico alla loro conservazione”.

La delibera fornisce inoltre “un indirizzo operativo generale all’ufficio competente affinché si vadano a definire per ciascuna realtà le procedure da attivare distinguendo tra punti verdi qualità ultimati ed attivi, in fase di realizzazione, dichiarati decaduti per mancato pagamento del mutuo, convenzionati e non realizzati, non convenzionati”.

Contestualmente all’attivazione delle eventuali procedure necessarie alla regolarizzazione edilizia ed urbanistica, “va definita – si spiega – l’esatta portata dell’esposizione dell’amministrazione nei confronti delle banche (validità delle convenzioni e delle fidejussioni) ed individuate le responsabilità dei soggetti che a vario titolo hanno avuto un ruolo in 15 anni di ‘mala gestio’, sia direttamente sia indirettamente, omettendo qualsiasi controllo sull’attività posta in essere”. E “quanto sopra anche al fine di interrompere i termini di prescrizione delle correlate azioni per l’accertamento di responsabilità per danno erariale”.

ASKANEWS