Calciomercato Sampdoria, Ferrero: «Ho cercato Arnautovic e Aquilani»

FERRERO SAMPDORIA

«Su Aquilani c’è stato un grande fraintendimento. Il calciatore voleva venire da noi ma il presidente dello Sporting Lisbona ci ha ripensato all’ultimo e quindi l’affare non è andato in porto». Così il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha parlato durante la diretta mercato del Corriere dello Sport.it: «Aquilani ci è rimasto molto male e anche noi. Comunque la vita continua».

«GIOCATORI SCELTI CON MONTELLA» – Il presidente ha parlato del mercato doriano puntualizzando di aver agito sempre in accordo con il tecnico Montella: «Vincenzo ci ha chiesto certi giocatori e noi abbiamo provato ad accontentarlo. Personalmente ho fatto di tutto per potergli dare quello che lui chiedeva. Ogni mister ha il suo modulo e la sua visione di gioco e bisogna dare a Cesare quello che è di Cesare… La nostra priorità sono le motivazioni: vogliamo che alla Samp arrivino solo giocatori molto motivati. Soriano? Trattenerlo non è stato un sacrificio. Tutti lo vogliono perchè è fortissimo ma io me lo tengo stretto. Se partirà a giugno? Chi vivrà, vedrà».

«VOLEVO ARNAUTOVIC» – Ferrero ha commentato anche l’acquisto di Sala: «Lo volevano in tanti perchè è forte ed è un giovane di grandi prospettive. L’investimento su di lui lo abbiamo fatto perchè è un giovane potenzialmente fortissimo. Un rammario? Non essere riuscito ad acquistare Arnautovic. E’ un attaccante che mi è sempre piaciuto e me lo sarei preso, io lo volevo ma non se l’è sentita e siamo arrivati un po’ troppo tardi. Quello poteva essere il mio colpo di scena. Ci ho provato ma non ci sono riuscito, peccato. Se ho smobilitato la Sampdoria? Ma neanche per sogno! E’ partito solo Eder. Il mio tecnico è contento, è rimasto soddisfatto. Le polemiche di Montella con gli arbitri? Io li amo, una svista può accadere, due sono un po’ troppe. Comunque mando un bacio a tutti gli arbitri d’Italia che sono uomini e quindi possono sbagliare. Chi vince lo scudetto? Tifo per il Napoli anche se dico Juve. Zukanovic? Mi sono privato di un grande calciatore. E poi la Roma lo ha pagato ‘du spicci’», ha concluso Ferrero.

Corriere dello Sport.it