Calciomercato Juventus, scudetto del futuro con Morata e Bernardeschi

MORATA

TORINO – Alvaro Morata, se vogliamo, è il simbolo. Il simbolo d’una generazione di fenomeni da stadio sui quali le big itaiane puntano (opcion de recompra permettendo) per puntellare il presente e, soprattutto, costruire un grande futuro. Per organizzare una lotta scudetto da qui a dieci anni, per intenderci. Perché la crisi generale è affar noto, così come l’impossibilità di reggere il confronto con le società appartenenti al gotha finanziario del calcio europeo (quelle sovvenzionate, più o meno in barba al fairplay finanziario) da sceicchi, emiri, nuovi zar. Dunque impera la necessità di puntare su campioni dalle enormi potenzialità ma ancora in fase di crescita, no ancora al massimo delle potenzialità: così che Juventus, Roma, Napoli, Milan e Inter si ritrovano impegnate a puntare su tutta una serie di under 23 potenzialmente in grado, davvero, di diventare l’ossatura portante negli anni a venire. […]

ULTIME MOSSE – Fin qui siamo al “già” fatto, fermo restando che in corso ci sono fior di manovre. L’Inter, ad esempio, ha recentemente bloccato il promettentissimo difensore colombiano del Granada, Jeison Murillo (22 anni): stellina pronta a brillare. C’è poi un nome che, in quanto a mercato-giovani – è destinate a destare non poche attenzioni, ritrovandosi al centro di una vera e propria sfida di mercato tra top club italiani e non solo. Si tratta del 21enne Federico Bernardeschi, di proprietà della Fiorentina. Un esterno destro offensivo che ha già dimostrato di possedere doti non comuni, accalappiando l’interesse della Juventus e del Milan, su tutte. Il giocatore ha un contratto con il club viola che scadrà nel giugno del 2017, al momento i contatti per un rinnovo (con annesso adeguamento di imolumenti ad una fascia più alta, e consona) sono soltanto in fase embrionale. Ha altre priorità, la Fiorentina. Ma ha anche la consapevolezza che – viste le molte avance già pervenute – non sarà semplice blindare il centrocampista. la Juventus, appunto, resta alla finestra: dopo MOrata, potrebbe essere Bernardeschi il baby colpaccio.

TUTTOSPORT